Igiene urbana, Sangalli Spa aggiudicataria del servizio

Immagine d’archivio

Sarà la società Sangalli S.p.A a subentrare ad Area Sud nella raccolta dei rifiuti sul territorio sestese. Nella seduta pubblica del 29 novembre, relativa alla procedura negoziata per l’individuazione in via d’urgenza di un soggetto cui affidare il servizio di igiene urbana, sono infatti stati aperti i plichi telematici fatti pervenire, tramite piattaforma Sintel, dagli operatori economici concorrenti: “Amsa S.p.A.”, con sede a Milano, in RTC con “Econord S.p.A.”, con sede a Varese; “Sangalli S.p.A.”, con sede a Monza. È risultata prima in graduatoria la Sangalli S.p.A. che ha offerto un ribasso unico percentuale di 6,69% sui Servizi Attivi e di 15,69% sui Servizi di Necessità. Sono in corso le verifiche amministrative di rito sulle dichiarazioni rese in sede di gara, propedeutiche all’aggiudicazione definitiva.
In attesa delle verifiche previste dalla legge – commenta Roberto Di Stefano – siamo soddisfatti di poter annunciare l’esito dell’apertura delle buste. Dal primo gennaio avremo una nuova società incaricata di gestire il servizio di igiene urbana a Sesto San Giovanni, a cui vanno i miei migliori auguri di buon lavoro. Tutta la città, soprattutto negli ultimi mesi, ha pagato pesanti conseguenze per i disservizi nella raccolta rifiuti: una situazione figlia delle scellerate decisioni della precedente amministrazione che aveva affidato un appalto pluriennale a un’azienda già in difficoltà e palesemente sottostimata per una commessa come quella di Sesto. Noi ci siamo fin da subito attivati per rimediare ai danni commessi da chi ci ha preceduto, pagando le quattordicesime e i premi di produzione ai dipendenti in sostituzione dell’azienda e inserendo all’interno della procedura negoziata le clausole sociali previste dalla legge per salvaguardare i posti di lavoro. Dispiace che qualcuno da sinistra – chiude Di Stefano – abbia esultato per i disservizi cercando di strumentalizzare politicamente una vicenda di cui sono stati i primi responsabili, ma ancora una volta alle polemiche pretestuose rispondiamo con fatti concreti che vanno in un’unica direzione: il bene dei cittadini”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

PNRR, tre milioni per il nuovo nido Savona

Il progetto per la riqualificazione del nido Savona è stato ritenuto idoneo ad accedere all’assegnazione …

Lascia un commento