Home » Salute » Premio internazionale ‘Lombardia è ricerca’ al ricercatore Guido Kroemer

Premio internazionale ‘Lombardia è ricerca’ al ricercatore Guido Kroemer

Guido Kroemer si aggiudica l’edizione 2019 del Premio Internazionale “Lombardia è Ricerca”, il riconoscimento promosso da Regione Lombardia che assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell’ambito delle Scienze della Vita individuata da una giuria di 15 top scientist di livello internazionale. Il ricercatore è stato premiato al Teatro alla Scala di Milano dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e dal vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala per aver scoperto nella restrizione calorica, in grado di indurre l’autofagia, un fattore chiave per la longevità in salute. Kroemer ha infatti sviluppato il concetto dei ‘caloric restriction mimetics’ (CRMs) identificando e caratterizzando sostanze naturali o farmacologiche capaci d’indurre l’autofagia per combattere l’invecchiamento cardiovascolare e rinforzare l’immunità antitumorale.
“Con lo sviluppo di questa ricerca – ha dichiarato il ricercatore – in Lombardia valuteremo i loro effetti anche su altre condizioni patologiche come la fibrosi cistica. Diverse specie batteriche che stimolano le risposte immunitarie antitumorali nei pazienti hanno anche la capacita’ di migliorare la sindrome metabolica, il diabete e l’obesità. Esiste inoltre prova del fatto che una singola specie batterica, Akkermansia muciniphila, possa ritardare l’invecchiamento nei centenari umani. Proprio su questi ambiti si concentrerà il futuro della nostra ricerca”.
Il vincitore ha annunciato che proseguirà questa ricerca di portata mondiale presso l’Istituto Europeo Fibrosi Cistica Onlus di Milano e l’Istituto Europeo di Oncologia.
“Alla terza edizione di questo Premio possiamo dire che sia diventato un evento, punto di riferimento della Ricerca internazionale – ha sottolineato il presidente Fontana -. Non è un caso che la Lombardia sia la Regione che investe quasi il 3 per cento del suo Pil, a livello dei Paesi europei più avanzati. Dagli esempi più ‘giovani’ di ricercatori e studenti alle eccellenze del nostro sistema sanitario, delle nostre Università e dei centri di ricerca pubblici e privati, possiamo davvero sostenere con orgoglio di essere nella Regione più avanzata del Paese”.
Sul palco del Teatro alla Scala, insieme a ricercatori di fama internazionale, sono saliti anche gli studenti lombardi per ritirare il Premio ‘Lombardia è ricerca’ di Regione Lombardia dedicato alle scuole, promosso in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e il Premio RYoung organizzato in collaborazione con il Comitato Premio Claudio De Albertis. Ad aggiudicarsi il Premio RYoung, dal valore di 30 mila euro, anche una scuola sestese: l’Istituto Opere sociali Don Bosco-istituto “E.Breda”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Prevenzione della fibrillazione atriale, screening gratuiti con AIPA  

La sezione sestese di AIPA Associazione Italiana Anticoagulati onlus con sede presso l’Ospedale Cittadino padiglione 5 …

Lascia un commento