Home » Economia » Partecipate a confronto nel convegno in Regione

Partecipate a confronto nel convegno in Regione

“Società in House. Una risorsa in comune”, questo il titolo del convegno organizzato giovedì 3 ottobre a Palazzo Pirelli da Riccardo Pase, consigliere regionale e presidente della Commissione Ambiente in collaborazione con Metropolis. Inserito in un ciclo di incontri dedicati agli Enti Locali sul tema dello sviluppo sostenibile, il convegno ha visto confrontarsi diversi relatori delle più importanti Partecipate del Nord e dell’Est Milano: da gruppo Cap a Cem Ambiente, da Cogeser a Core, da Nord Milano ambiente a Ates.
Ad aprire il convegno il Presidente della Provincia di Monza Brianza, Luca Santambrogio, che ha sottolineato l’importanza delle società in House all’interno degli enti locali anche per evitare lungaggini e favorire risposte più rapide. E in questo, come sottolineato da Attilio Superti, direttore dell’area di funzione specialistica Programmazione e relazioni esterne di Regione Lombardia, la Lombardia rappresenta un modello con le sue start up e progetti di poli tecnologici.
Alessandro Russo, presidente e ad di Cap Holding, ha poi portato l’attenzione sul rapporto pubblico-privato: “Si parla spesso di economia circolare – ha dichiarato Russo -. Più che di economia circolare io però parlerei di ‘economia della ciambella’: un cerchio che continua a crescere (i diritti) attorno al quale c’è un cerchio più grande che rappresenta l’ambiente. All’interno di questi due cerchi c’è la politica a cui dovrebbe spettare il compito di riequilibrare i nostri diritti e la sostenibilità ambientale”.
Nel corso del convegno hanno poi portato esempi concreti di in House il presidente di Cem Ambiente, Giovanni Mele. “Siamo un piccolo modello nato da un rapporto molto intenso tra azienda e comuni – ha dichiarato Mele -, evolutosi da piccola azienda a Spa, a azienda servizi arrivando a una realtà odierna che raccoglie 25 tipologie di rifiuti e con progetti personalizzati per ogni comune”.
Mele ha poi sottolineato l’importanza della diffusione della politica del riuso (“verso cui molti comuni stanno orientandosi”) e dell’orientamento ‘plastic free’ (“da incentivare in tutte le occasioni”). Si è invece parlato di calore e efficientamento energetico nell’intervento del direttore generale di Cogeser Sergio Facchinetti e di innovazione tecnologica con Marco Cipriano, amministratore unico di Core spa. “Manca in Italia una reale cultura dei rifiuti e questo perché troppo a lungo sono stati considerati uno scarto e non una risorsa”, ha dichiarato Cipriano, soffermandosi poi sull’avveniristico progetto a cui Core sta lavorando con Gruppo Cap, il progetto Biopiattaformalab che porterà a Sesto San Giovanni (sul sito dell’attuale termovalorizzatore di via Manin) una piattaforma integrata dedicata all’economia circolare carbon neutral, un nuovo impianto che intende diventare un punto di riferimento per la produzione di biometano dalla frazione umida dei rifiuti e per la valorizzazione dei fanghi da depurazioni.
Hanno quindi preso la parola Sandro Sisler, amministratore unico della partecipata di Cinisello Ambiente Nord Milano che ha parlato della complessa realtà della settima città della Lombardia e del processo di riorganizzazione in atto ed Ugo Zanello, amministratore unico di Ates, che ha affrontato il tema dei vantaggi delle Società in House: dall’ottimizzazione dei costi allo snellimento dei tempi.
La giornata si è conclusa con alcuni interventi mirati sul tema dello sviluppo sostenibile, da parte dell’ingegner Alberto Savini della Cava Nord Srl e dell’assessore all’Ambiente di Segrate Santina Bosco e con i saluti del consigliere regionale Riccardo Pase che ha tirato le somme della giornata di lavoro sottolineando come le società in House siano fondamentali per dare più facilmente risposte ai cittadini nell’offerta di servizi.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Saldi estivi, per FederModaMilano consumi in crescita

Da sabato 6 luglio a Milano e in Lombardia, così come pressoché in tutta Italia, …

Lascia un commento