Home » Politica » Nuovo Patto dei Sindaci per clima e energia. Giuranna: il Comune farà la sua parte

Nuovo Patto dei Sindaci per clima e energia. Giuranna: il Comune farà la sua parte

L’assessore Giuranna

“L’emergenza climatica, un utilizzo più consapevole delle risorse energetiche, la qualità dell’aria sono sicuramente fenomeni che ci coinvolgono su scala mondiale ma è giusto prendere consapevolezza che ogni possibile soluzione per fronteggiare questi problemi necessita del contributo di ognuno di noi, di un adeguamento del nostro stile di vita, del modo di vivere e pensare le nostre città. E per chi fa politica anche a livello locale è doveroso assumersi la responsabilità di azioni e impegni che vadano nella direzione giusta: l’abbattimento delle emissioni e l’efficienza energetica. Questi sono gli obiettivi che il Consiglio Comunale si è dato approvando l’adesione al nuovo ‘Patto dei Sindaci per il clima e l’energia’ e un ordine del giorno proposto dai gruppi di maggioranza che impegna l’Amministrazione Comunale a ridurre le emissioni climalteranti”. Così l’Assessore all’Ambiente e ai Lavori Pubblici di Paderno Dugnano Giovanni Giuranna dopo il voto del Consiglio Comunale che ha dato il via libera a due provvedimenti che convergono nell’intento di programmare progettualità e azioni trasversali che avranno come filo conduttore il miglioramento della qualità della vita sul nostro territorio. “Il Comune vuole e deve fare la sua parte. Ci siamo impegnati a preparare un inventario sulle emissioni presenti sul nostro territorio, a redigere una valutazione dei rischi e della vulnerabilità del nostro tessuto rispetto al cambiamento climatico. Strumenti di conoscenza sulla ‘salute’ della nostra città, dei luoghi dove viviamo e crescono i nostri ragazzi, che saranno indispensabili per capire come ‘curare’ il nostro territorio, da dove iniziare e per formulare entro due anni il nostro Piano di Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima – spiega l’Assessore Giuranna – Abbiamo deciso e voluto intraprendere questo percorso insieme a tutti gli altri Comuni (solo in Italia sono già 4.811) e i governi locali che su base europea condividono con noi il fondamentale obiettivo della riduzione delle emissioni di anidride carbonica e gas serra. E’ vero che serve uno sforzo collettivo e proprio per questo noi dobbiamo partire dalla nostra città per riuscirci tutti insieme: un puzzle non si completa se anche la più piccola tessera non si colloca nel modo giusto”.
Un percorso che è appena iniziato e che sarà accompagnato da iniziative che avranno l’intento di informare la cittadinanza, di sensibilizzarla e renderla sempre più partecipe e consapevole del contributo essenziale che ogni cittadino può dare per completare l’impegno che l’Amministrazione Comunale si è presa per il bene comune.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Azione militare turca, mozione del PD Sesto

Il Partito Democratico sestese ha depositato il 17 ottobre in Comune una mozione urgente, che …

Lascia un commento