Home » Tempo libero » Continua il progetto fotografico SCIE: dalla mostra al libro

Continua il progetto fotografico SCIE: dalla mostra al libro

Non si ferma il percorso artistico del progetto ‘SCIE-Liquide persone in solide città’ dei fotografi Romano Campalani e Diego Copetti. Dopo le apprezzate esposizioni a Sesto San Giovanni e a Milano, la mostra fotografica dei due fotografi del gruppo Freecamera diventa un libro.
Cinquanta gli scatti che racconteranno la città di notte. La città con le sue strade e le sue piazze in cui transitano o hanno transitato persone, rappresentate in modo simbolico proprio come scie. L’intento dei due autori è “fotografare non solo quel che si vede, ma anche ciò che si ascolta, si odora, si sente emozionalmente, abbracciando una pratica fotografica capace di sostare, attendere e osservare fino a creare visioni che mormorano, che non urlano, che ci raccontano il silenzio”.
Il libro sarà presentato ufficialmente lunedì 23 settembre, alle 18,30, presso la Libreria Tarantola (Piazza Martiri di via Fani 1) alla presenza degli autori Romano Campalani e Diego Copetti, di Ida Spalla, presidente dell’Associazione culturale DireFareDare di Sesto San Giovanni e di Giovanna Daniele, ufficio stampa di Fuoril[u]ogo Edizioni.

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il corto del filmmaker sestese Simone Marino selezionato dal Lift off International film festival

Guarda alla raffinata estetica e alla capacità di mescolare il lirico al grottesco di Sorrentino, …

Lascia un commento