Home » Cronaca » Rho-Monza, a ottobre riparte il cantiere

Rho-Monza, a ottobre riparte il cantiere

I lavori per la riqualificazione della Rho-Monza ripartiranno a ottobre. E’ quanto ha anticipato il rappresentante della società Milano Serravalle al tavolo d’incontro promosso dal Provveditore ai Lavori Pubblici su richiesta del Sindaco di Paderno Dugnano Ezio Casati. “Il cantiere è in uno stato di abbandono da troppo tempo e le conseguenze continuano a ricadere sulla nostra comunità con disagi alla circolazione e con ripercussioni non più tollerabili sul decoro urbano e sulla vivibilità delle zone in prossimità del tracciato – commenta il Sindaco Casati – Ringrazio il Provveditore per aver accolto favorevolmente la mia richiesta di fare un punto sui tempi dell’opera e ci sentiamo sollevati nell’aver appreso che Milano Serravalle sia riuscita a trovare una soluzione allo stop causato dalle ormai note vicende  societarie che hanno coinvolto una delle aziende del raggruppamento temporaneo d’imprese cui sono stati affidati i lavori”. “Stando all’ultimo cronoprogramma, il Lotto 1, che riguarda, la tratta che attraversa Paderno Dugnano, dovrebbe essere completata entro l’estate del 2021 – aggiungono il Sindaco Ezio Casati e l’Assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Giuranna, che ha partecipato all’incontro in Provveditorato insieme ai tecnici comunali –  Con Serravalle ci confronteremo puntualmente sull’esecuzione di tutte le fasi di cantiere che impatteranno sulla viabilità comunale, su tutti lo svincolo di via Cesare Battisti e lo scavalco di via Trieste. Abbiamo anche chiesto una rivalutazione del progetto riguardante la complanare, concordata con la precedente Giunta, che prevedeva l’accesso e l’uscita dalla Rho-Monza in prossimità della chiesetta del Pilastrello. Riteniamo questa soluzione altamente pericolosa oltre che dannosa alla circolazione stradale con ulteriori conseguenze di traffico e inquinamento sulla Comasina. Ho chiesto anche che venga urgentemente concluso il progetto relativo alle mitigazioni ambientali così come era stato definito grazie anche al prezioso contributo del Comitato cittadino – conclude Casati – Nei primi giorni di ottobre sarò a Roma e vorrei andarne a parlare al Ministero competente con il progetto già sul tavolo. Credo che sia chiaro a tutti gli interlocutori che sulla questione Rho-Monza Paderno Dugnano non è più disponibile a subire disagi e perdere ulteriore tempo”.   

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Abbattimento cedri, Pd e Giovani Sestesi chiedono spiegazioni. Sindaco: in due anni piantati 7.711 alberi

“Dall’insediamento dell’amministrazione Di Stefano, in due anni sono stati piantati 7.711 alberi a Sesto Giovanni. …

Lascia un commento