Home » Tempo libero » Sport » Basket, l’Italia ancora sul tetto d’Europa

Basket, l’Italia ancora sul tetto d’Europa

La nazionale femminile di basket  Under 20 vince l’Europeo in Repubblica Ceca dopo una progressione in crescendo e una grande prestazione in finale contro la Russia (70-67). Tra le azzurre allenate da coach Sandro Orlando figurano anche due grassone: la capitana della spedizione Costanza Verona, playmaker palermitana classe ’99 in prima squadra a Sesto dallo scorso anno e Lucia Decortes, lunga bergamasca nata nel 1999 che nell’ultima stagione ha disputato il campionato di Ncaa oltreoceano con la Albany University. È un’estate davvero formidabile per il movimento cestistico femminile italiano, che in poco meno di un mese ha ottenuto due medaglie d’oro: prima con l’Under 18 di coach Riccardi (in quella spedizione la geassina classe 2002 Ilaria Panzera ha ottenuto sia l’Mvp del torneo sia la presenza nel miglior quintetto) e ora con l’Under 20. Costanza Verona – che nella magistrale prestazione della finale con la Russia ha prodotto 25 punti (top scorer delle sue), tra i quali quelli del difficile canestro del +2 a 17’’ dalla fine – ha disputato un torneo di alto livello, terminando con 10.3 punti di media e facendo registrare anche 18 punti agli ottavi con le padrone di casa della Repubblica Ceca e 19 punti nell’ultima partita della fase a gironi con la Germania. Per la play di Palermo è infine arrivata un’altra soddisfazione: l’inserimento nel miglior quintetto dell’Europeo assieme alla connazionale Sara Madera (dell’Umana Reyer Venezia, poi nominata anche Mvp del torneo), alla russa Valentina Kozhukhar, alla francese Tima Pouye e alla belga Billie Massey. Un trofeo meritato e frutto di un duro impegno e di un grande lavoro, considerando anche che le azzurre hanno perso le prime due partite della manifestazione contro i Paesi Bassi e la Francia (poi battuta in semifinale: per le transalpine è poi arrivato il bronzo), prima di raccogliere successi in fila senza più sbagliare contro Germania, Repubblica Ceca, Spagna (campione delle ultime quattro edizioni e di sette delle ultime otto), Francia e Russia. I migliori risultati italiani degli ultimi anni erano stati gli argenti del 2013 e del 2016 e il bronzo del 2014. Altra nota curiosa della manifestazione: la classe 2001 Alessandra Orsili, play della Fe.Ba. Civitanova Marche, ha ottenuto la seconda medaglia d’oro in poche settimane, dopo essere stata protagonista anche della spedizione dell’Under 18. “L’Allianz Geas – dichiarano dalla società – tiene a fare i più calorosi complimenti a tutte le azzurre e non vede l’ora di poter riammirare le due geassine medagliate in campo con la maglia rossonera”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas super Bologna con una prova da record

Nella quinta giornata di campionato l’Allianz Geas supera in casa la Virtus Segafredo Bologna con …

Lascia un commento