Home » Cronaca » 20 Luglio 1969-20 Luglio 2019. Luna, 50 anni di fascino e mistero
Credits: Monica Pavesi

20 Luglio 1969-20 Luglio 2019. Luna, 50 anni di fascino e mistero

Credits: Monica Pavesi

«Houston, qui Base della Tranquillità, l’Eagle è atterrato». Con queste parole Neil Armstrong confermò al mondo la notizia che l’uomo era infine arrivato sulla Luna. Era il 20 luglio 1969.
50 anni dopo lo storico allunaggio, quel satellite color argento, così vicino eppure così lontano dalla Terra, continua ad affascinarci. E ad affascinare cinema e letteratura. Ne è un esempio il recente libro di Emiliano Battisti, ‘Storie spaziali – Successi e insuccessi dei pionieri dell’universo’ (Paesi Edizioni), nel quale ci viene svelata l’epica ma soprattutto la cruda realtà delle più importanti avventure intraprese dall’uomo nello spingersi oltre i confini del mondo. Avventure che rispondevano al sogno dell’allora presidente USA John F.Kennedy (in piena Guerra Fredda in aperta rivalità con i cosmonauti dell’ex Unione Sovietica) e a cui corrispondeva una tecnologia meno avanzata di come si possa immaginare. Bene lo ha mostrato sul grande schermo Damien Chazelle nel suo ‘First Man – Il primo uomo’ (2018), in cui ha affidato a un misurato Ryan Gosling il ruolo iconico di Neil Armstrong.
L’allunaggio dell’Apollo 11, in quell’estate di 50 anni fa, avvenne dopo 8 anni di preparazione e prima di quel fatidico 20 luglio, dovette subire non poche battute d’arresto e fallimenti. Numerosi furono i sacrifici delle vite di molti coraggiosi pionieri. Oggi gli eredi di quegli stessi pionieri hanno lo sguardo diretto a Marte. E la Luna continua ad avere un ruolo centrale: attorno alla sua orbita si pensa infatti di costruire una Stazione Spaziale Internazionale che possa fare da ‘trampolino’ per il Pianeta Rosso. Fondamentale sarà il contributo degli astronauti italiani. Di questo e altro si parla anche nella mostra ‘1969-2019 50 anni dallo sbarco sulla Luna Oltre la Terra’ ospitata fino al 28 luglio a SpazioMil, a Sesto San Giovanni. Una coinvolgente esposizione con modelli in scala, stampe filateliche commemorative, simultatori 3D.
E allora guardiamola oggi questa Luna, come l’abbiamo ammirata martedì 17 luglio nel corso di una ben visibile eclissi parziale. Un momento carico di suggestione e magia ripreso dalla fotografa sestese Monica Pavesi in questo scatto.
Uno scatto che racconta tutto il fascino e il mistero di questo satellite che ancora così tanto ha da raccontare.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Rho-Monza, a ottobre riparte il cantiere

I lavori per la riqualificazione della Rho-Monza ripartiranno a ottobre. E’ quanto ha anticipato il …

Lascia un commento