Home » Cronaca » Biopiattaforma, al via i RAB. Associazione Sottocorno: confidiamo in una soluzione condivisa

Biopiattaforma, al via i RAB. Associazione Sottocorno: confidiamo in una soluzione condivisa

Si terrà questa sera, a partire dalle 18 a SpazioArte, l’incontro aperto al pubblico promosso da Cap-Core per presentare il RAB (Residential Advisory Board), il nuovo step del percorso di coinvolgimento degli stakeholder locali della Biopiattaforma che sorgerà in via Manin.
Il RAB è un organismo consultivo che avrà il compito di seguire l’intero iter del progetto di simbiosi industriale che porterà alla realizzazione di una biopiattaforma che unirà in un polo green e carbon neutral il depuratore di Gruppo CAP, gestore del servizio idrico integrato della Città metropolitana di Milano, e il termovalorizzatore CORE S.p.a.
“Il RAB nasce dell’esigenza dei cittadini di individuare modalità e strumenti per il monitoraggio delle attività dell’impianto, commenta Alessandro Russo, presidente e amministratore delegato di Gruppo CAP. Un esempio concreto di democrazia partecipativa, che assolverà l’importante ruolo di supporto alla comunicazione, informazione ed interazione tra le realtà coinvolte e la cittadinanza residente nelle aree urbane circostanti”.
Ma come funziona il RAB e quali sono i suoi obiettivi? Come interagiscono con il territorio e le istituzioni locali? A queste ed altre domande proverà a rispondere questa sera Nimby Forum, think tank che ha curato il processo partecipativo BiopiattaformaLab.
“Non vogliamo contestare a priori – intervengono i membri dell’associazione Pasquale Sottocorno -, ma crediamo siamo distanti da quanto abbiamo sempre proposto durante il percorso partecipativo BioPiattaformaLab dal novembre 2018. L’associazione Sottocorno ha espressamente richiesto la necessità di individuare la modalità e gli strumenti per il controllo del futuro dell’impianto, abbiamo da sempre presentato richieste chiare che sembrano essere differenti dalla creazione di un Consiglio Consultivo della Comunità Locale, ovvero i RAB. In città esistono già dei consigli consultivi (vedi la consulta dell’ambiente, o gli incontri richiesti dalle varie associazioni/comitati ambientalisti), vediamo cosa vorranno proporci in una serata di luglio, augurandoci che non si voglia imporre un format, ma si voglia trovare una soluzione condivisa”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Pelucca, al via il cantiere per l’installazione dei pannelli fotovoltaici

Nella sede storica della Pelucca, in via Campanella, da questa settimana si è aperto il …

Lascia un commento