Home » Politica » Osservatorio: Effetto Roma sul M5S?

Osservatorio: Effetto Roma sul M5S?

Partiamo da un presupposto: amministrare la Capitale è quasi una missione impossibile e Virginia Raggi ha avuto la leggerezza di candidarsi senza rendersi conto a cosa andava incontro. Va aggiunto però che riuscire a fare peggio dei suoi predecessori bisogna essere un genio e l’attuale sindaca ha dimostrato ampiamente di esserlo.  Il maggiore quotidiano di Roma ha pubblicato una precisa rilevazione statistica sul rapporto tra la sindaca e i suoi cittadini. La radiografia di tre anni di governo è devastante.Il risultato non lascia margine ad alcuna interpretazione: il 72,6 per cento dei romani boccia l’operato della sindaca.  Del resto si è visto chiaramente ad ogni elezione amministrativa come i pentastellati non riescano a sfondare sul territorio. Questo perché il loro voto non è altro che un gigantesco «vaffa» che molti italiani hanno voluto recapitare ai palazzi del potere ma a patto che quei palazzi vengano poi gestiti da altri. Che è un po’ come dire: ma sì, alla faccia della casta mandiamo quattro scapestrati a fare casino in Parlamento, ma quando c’è da decidere delle nostre città, be’ allora affidiamoci a qualcuno più professionale. Purtroppo il voto nazionale, come quello europeo, ormai viene scambiato da tanti italiani come un gigantesco «mi piace»o «non mi piace» da cliccare sulla pagina Facebook della nostra Repubblica. Senza rendersi conto di dare in questo modo un contributo decisivo alle già sgangherate pagine della nostra politicaTuttavia i sondaggi sulla Raggi ci dicono qualcosa di più. La gigantesca bolla di sapone creata da Beppe Grillo e soci sta esplodendo. Il miraggio di una rappresentanza dura e pura capace di resistere ai vizi e ai difetti della casta si è già vanificato. Il partito dei cittadini è rimasto senza cittadini, anzi li ha fatti pure arrabbiare. E il paradosso dei cinque stelle è che hanno fallito proprio su alcuni punti cardine del loro programma. I cittadini li bocciano principalmente sullo smaltimento dei rifiuti, la manutenzione delle strade, i mezzi pubblici, la sicurezza e il decoro urbano. Ma ora nel Movimento c’è chi inizia a temere che ci sia un vero e proprio effetto Roma che si può estendere anche a livello nazionale. In effetti anche fisicamente dal Campidoglio a Palazzo Chigi la strada è molto breve, ci si può andare anche a piedi.

Ciemme

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Caponi (SNC): per noi fondamentale il valore dell’etica in politica

A distanza di un mese dall’annuncio da parte del presidente di Sesto nel Cuore, Gianpaolo …

Lascia un commento