Home » Politica » Ballottaggio, Mirabelli (PD): nell’area milanese siamo sulla strada giusta

Ballottaggio, Mirabelli (PD): nell’area milanese siamo sulla strada giusta

“Un grande abbraccio a Ezio Casati a Daniela Maldini e a Arianna Tronconi che ieri hanno vinto i ballottaggi a Paderno Dugnano, Novate e San Zenone sappiamo che sapranno governare bene le loro comunità”. Così il senatore Franco Mirabelli, Vicepresidente del Gruppo PD al Senato, sull’esito dei ballottaggi di domenica 9 giugno nell’area metropolitana milanese. “Ma un abbraccio ancora più grande a Tatiana Cocca (Cormano) e Barbara Agogliati (Rozzano) che hanno combattuto con passione ma non c’è l’hanno fatta. Due brave sindache che hanno governato in un tempo difficile, che devono essere orgogliose di ciò che hanno fatto e che so continueranno a lavorare con la stessa passione per i cittadini a cui hanno dedicato gli ultimi 5 anni. Dopo le vittorie ottenute al primo turno da Sara Santagostino a Settimo Milanese, Yuri Santagostino a Cornaredo, Fabio Bottero a Trezzano sul Naviglio, Simone Negri a Cesano Boscone, Maria Rosa Belotti a Pero e in diversi altri Comuni, il centrosinistra, nel momento che sembrava il più difficile per la forza della Lega, si conferma maggioranza nella città metropolitana. Merito del buon governo dei sindaci, della capacità di tenere unito e allargare il centrosinistra, del Pd che sul territorio c’è stato e, fatemelo dire, di Silvia Roggiani che ha garantito l’attenzione massima di tutto il partito milanese e un grande sostegno alle elezioni comunali. Adesso avanti. Siamo sulla strada giusta”.
Mirabelli si riferisce in particolare al Comune di Paderno, che torna al centrosinistra dopo dieci anni di governo del centrodestra (prima con Alparone, poi con il sindaco facente funzione in quota Lega Bogani). Al ballottaggio ha vinto per 314 voti di scarto Ezio Casati (in passato già sindaco di Paderno) con il 50,95% dei consensi. Fermo al 49,05%, Gianluca Bogani, candidato del centrodestra sostenuto da Lega, FI, FdI e dalle due civiche di Alberto Ghioni Paderno Dugnano cresce e Ghioni sindaco. A fare da ago della bilancia sono stati però Giovanni Giuranna e le sue tre liste Persone al centro, Insieme per cambiare e Sinistra per Paderno Dugnano, e Simona Arosio con le civiche Le 7 frazioni e Di Maio, in cui figurano numerosi esponenti di Forza Italia. Apparentandosi (soprattutto l’Arosio) con il centrosinistra hanno fatto la differenza e consentito a Casati e al centrosinistra di tornare alla guida del parlamentino cittadino.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sfida aperta tra i due Matteo

Analizzando bene i fatti è impensabile che da un sia pure rumoroso duello televisivo possa …

Lascia un commento