Home » Tempo libero » A tu per tu con Camilla Gorrini, vincitrice di ‘Una Voce per Sesto’
Il podio di Una Voce per Sesto 2019

A tu per tu con Camilla Gorrini, vincitrice di ‘Una Voce per Sesto’

Camilla Gorrini

E’ Camilla Gorrini la ‘Voce per Sesto 2019’. Con la sua emozionante interpretazione di ‘You Raise Me Up’ di Josh Groban, sabato 11 maggio, la 18enne piacentina è salita sul gradino più alto del podio e ha vinto il premio da mille euro messo in palio dal concorso canoro organizzato dalla associazione Spettacolazione. Seconda classificata Shiela Palmas (Torino) e terza Noemi Nicoletti, da Cinisello Balsamo.
Il Premio della critica è stato assegnato a Francesca Sindona (VA) e il Premio della giuria popolare al sestese Marco Rizzetti.
Un’edizione, la decima, che ha regalato al pubblico esibizioni vocali di livello, una conduzione piena di brio, quella di Vanessa Grey, e ospiti apprezzatissimi dal pubblico:  il cantante Simone Frulio, già protagonista di ‘Io Canto’ e, direttamente da Zelig, Giancarlo Kalabrugovic.
A una settimana dalla vittoria abbiamo intervistato Camilla Gorrini, per farci raccontare le emozioni di questa esperienza, ancora più significativa perché legata al decennale della manifestazione canora, tra le più apprezzate dal pubblico sestese.
Camilla, torniamo a quel sabato sera a SpazioArte. Cosa hai provato quando hanno decretato il vincitore?
“La verità? Stupore assoluto. Il livello dei partecipanti era altissimo e già essere arrivata in finale era per me una vittoria. Quando dopo tutte le sedici esibizioni, hanno proclamato il vincitore e ho sentito il mio nome, non potevo crederci. Ho guardato stupita i due amici che erano con me e mi hanno praticamente spinto a salire sul palco per prendermi gli applausi. E’ stata una emozione grandissima”.
Tu vivi e studi a Piacenza. Come hai scoperto il concorso?
“Attraverso Facebook (sorride, ndr). Mi sono iscritta alle selezioni ed eccomi qua. Devo ammettere che non è stato semplice, anche perché questo per me è un periodo molto impegnativo per via dei miei studi al conservatorio di musica G. Nicolini. Sono al settimo anno, studio clarinetto. Ho iniziato invece a cantare all’età di nove anni. Studiando Musical per cinque anni, ho capito che tra le varie discipline artistiche (danza, teatro, canto), proprio il canto era quella a me più affine. A quel punto ho proseguito a prendere lezioni di canto”.
Che musica ascolti?
“Adoro Emma Marrone, un vero animale da palcoscenico. Amo in particolare la sua grinta sul palco. Mi piacciono molto anche Marco Mengoni e Ultimo. E le straordinarie Mina e Whitney Houston”.
Torniamo a ‘Una Voce per Sesto’. Sul palco hai portato un brano molto difficile, ‘You Raise me Up’ …
È una canzone che amo. L’ho scoperta qualche anno fa e mi ha subito catturato. E’ un brano molto emotivo e ognuno di noi può leggerci le emozioni più diverse, in base alle esperienze che ha vissuto”.
Obiettivi futuri?
Sono all’ultimo anno del Liceo scientifico e al settimo del Conservatorio. L’anno prossimo entrerò nel biennio universitario. Il mio primo obiettivo è quindi laurearmi in clarinetto e continuare a studiare canto con l’obiettivo in futuro di insegnare musica. Mi piacerebbe inoltre mettermi ulteriormente alla prova partecipando a un Talent. Sin da bambina seguo infatti ‘Amici’ e mi piacerebbe partecipare alle selezioni”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Dal cassetto dei ricordi del nostro lettore Giovanni Giudice la lettera scritta a Oriana Fallaci

Ci scrive il nostro lettore Giovanni Giudice per condividere dal suo cassetto dei ricordi una …

Lascia un commento