Foto Giulia Marangoni

Fame fino al 14 aprile al Teatro San Babila: una storia semplice e senza tempo

Proporre musical di alto livello in grado di suscitare nel pubblico un grande coinvolgimento emotivo e di fargli vivere in ogni settore del teatro le stesse fortissime emozioni. Era un po’ questa la sfida lanciata dal regista Federico Bellone durante la conferenza stampa di presentazione di ‘Fame – Saranno Famosi’, la ripresa del musical prodotto dalla Wizard Produtctions (Dirty Dancing), in scena fino al 14 aprile al Teatro San Babila di Milano.
Una sfida decisamente vinta. Malgrado le dimensioni contenute del teatro milanese (un piccolo gioiello nel cuore della Città della Madonnina), la sensazione per lo spettatore è proprio quella di essere catapultati al centro della storia. Un po’ troppo semplice, questo sì, ma servita da un affiatato gruppo di interpreti di talento. Dalla ex Mary Poppins Giulia Fabbri (nella foto con Ferrarini), in un ruolo completamente diverso da quello che negli ultimi due anni l’ha portata al successo (in Fame è Serena Katz, una giovane attrice innamorata da sempre dell’amico, l’aspirante attore Nick Piazza) al talentuoso Luca Giacomelli Ferrarini (Mercuzio in ‘Romeo e Giulietta-Ama e cambia il mondo’) alias Nick Piazza, un attore idealista e tormentato. Dalle travolgenti Simona Di Stefano (‘Jesus Christ Superstar’), Michelle Perera e Simona Samarelli (è Miss Greta Bell, l’insegnante di danza pronta a sfidare le regole della scuola e della collega Miss Sherman-Francesca Taverni per favorire i sogni dei ‘suoi’ ragazzi). Nell’ensemble spicca per energia e stile Davide Sammartano (magico Bert di ‘Mary Poppins’), irriconoscibile sotto la parrucca bionda. Coinvolgente, anche se un po’ intimidito dal ruolo, Axel Ahonoukoun alias Tyrone Jackson, aspirante ballerino ostacolato dalle ferree leggi della High School of the Performing Arts di New York.
Prodotto in collaborazione con la Compagnia della Rancia, il musical racconta (come già il film di Alan Parker del 1980 e l’iconica serie tv con Debbie Allen e Gene Anthony Ray) il fuoco sacro per lo spettacolo, amori giovani e fragilità al servizio di personaggi appena abbozzati ma carichi di energia.
Una storia semplice e senza tempo che non smette di appassionare, grazie alla forza di un grande cast corale.

Francesca Paciulli

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Anche la Corale Ponchielli alla Rassegna delle corali UTE

Appuntamento martedì 14 maggio, dalle 15.00, al Cine-Teatro PAX di Cinisello Balsamo con la Rassegna …

Lascia un commento