Home » Tempo libero » Sport » Basket, Allianz Geas cade in trasferta

Basket, Allianz Geas cade in trasferta

San Martino di Lupari, 3 febbraio 2019. “Abbiamo giocato un buon primo tempo; nel secondo abbiamo invece impiegato minor lucidità nella fase offensiva. Abbiamo permesso alle avversarie di prendere un eccessivo numero di rimbalzi d’attacco, dai quali è derivato un maggior numero di occasioni. Si è vista una buona intensità difensiva, eccetto per qualche disattenzione che dobbiamo riuscire ad eliminare. Sicuramente questa gara è un passo avanti rispetto ad altre trasferte. Ora è necessario continuare a lavorare in prospettiva dei prossimi impegni”. Così coach Zanotti al termine del match contro la Fila San Martino, quinta giornata del girone di ritorno.
L’Allianz Geas cade in trasferta e rimane in ottava posizione. Le venete, quinte, ottengono così la nona vittoria in campionato. La chiave della partita è la maggior efficienza offensiva delle lunghe di San Martino, la sontuosa Keys e la solida Melnika, alla quale Brunner, ancora lontana dalla miglior condizione, e compagne non hanno potuto opporsi in modo conveniente. Sull’altro versante, ha pesato sulle rossonere una scarsa vena collettiva al tiro, ad eccezione di Williams e delle due play.
Nel primo quarto le padrone di casa riescono a salire a +4 con 5’30’’ da giocare grazie ai colpi di Webb, Marshall e Melnika, ma le ospiti, con 5 punti consecutivi di Brooque Williams e un 2/2 di Arturi dalla lunetta, scavano un 7-0 in 1’20’’ che vale il massimo +3. Le padovane reagiscono però con 7 punti consecutivi di Keys, che in 1’30’’, con una tripla e due canestri da distanza ravvicinata, riporta le sue a +4. All’inizio del secondo periodo alla tripla del +7 di Marshall risponde Williams, poi, per 3’10’’, nessuna delle due squadre riesce a trovare la via del canestro, complici i tanti errori al tiro. A sbloccare la situazione di stallo ci pensa Verona che, prima, infila una tripla su assist di Ercoli, e poi, servita da Loyd, mette un jumper che vale il +1. Nei restanti minuti del primo tempo sale in cattedra Webb, che, con due centri dai 6,75 in 1’20’’, permette alle sue di lasciare il campo per la pausa lunga sul +4.
Nella ripresa Sesto riesce ad azzerare la distanza con Brunner, Arturi e Brooque Williams, ma un 5-0 di Melnika in 40’’ riporta la Fila a +5. Arturi da tre spezza la striscia di predominio della lettone, che però torna presto a segnare altri due canestri: per lei 9 punti in 3’40’’ (+6 San Martino). Le ragazze di coach Zanotti non riescono a smuovere il punteggio mentre dall’altra parte Keys e Pastore allungano il parziale giallonero a 9-0 in 5’ (+11, massimo distacco). I giochi sembrano fatti, ma l’Allianz non ci sta e riaccende lo scontro all’inizio dell’ultima frazione macinando un 7-0 in 1’ con due belle penetrazioni di Williams e con un gioco da tre punti portato a termine da Verona. Davanti alla ripresa di Sesto le Lupe, per la seconda volta, non si scoraggiano e con Keys e Marshall riescono a tornare ad una distanza di sicurezza di 8 lunghezze. L’Allianz Geas rimane lì: segnano Brunner da tre ed Ercoli e Arturi dalla lunetta, ma San Martino trova di nuovo il +8 e poi il +10. A 25’’ dal termine, al rientro dal time-out, Williams segna dalla distanza, ma nell’azione seguente le lombarde non riescono a segnare; il 2/2 di Pastore e l’1/2 di Tognalini fermano il risultato finale a 65-55.
Domenica Sesto ospiterà Lucca alle ore 18, mentre San Martino affronterà la trasferta di Ragusa, alle ore 17.30. Ecco i risultati degli altri scontri della sedicesima giornata: Battipaglia – Vigarano 67-74; Lucca – Ragusa 61-74; Empoli – Broni 50-75; Venezia – Schio 74-81.

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Le geassine Ercoli, Nicolodi e Panzera convocate per il raduno della nazionale A

Le rossonere Elisa Ercoli, Giuditta Nicolosi e Ilaria Panzera sono state inserite nella lista delle …

Lascia un commento