Home » Politica » Mense scolastiche, nuove rette. Assessore Pizzochera: maggiore distribuzione del costo

Mense scolastiche, nuove rette. Assessore Pizzochera: maggiore distribuzione del costo

L’assessore Pizzochera

Il comune di Sesto, come noto, dovrà rientrare di 1,8 milioni all’anno per 10 anni e dovrà riassorbire lo squilibrio di bilancio per una manovra complessiva di quasi 5,9 milioni. Dettagli che saranno illustrati giovedì 24 gennaio durante la seduta di consiglio comunale. In quella occasione saranno anche forniti i dettagli della manovra economica locale – anticipata in commissione dalla giunta – volta a ripianare i debiti comunali e rimettere in equilibrio il bilancio dell’ente dopo le gravi irregolarità contabili nell’accantonamento dei residui, certificate dalla Corte dei Conti.
a manovra dovrebbe prevedere l’aumento di tariffe e servizi: dall’Irpef (che passerà all’aliquota massima dallo 0,6 allo 0,8%), alla tassa di pubblicità, dalla Tosap alle rette di alcuni servizi comunali come centri estivi e asili.
Una manovra correttiva interesserà anche le rette delle mense scolastiche. “La rimodulazione delle rette delle mense – sottolinea l’assessore all’Educazione e Servizi Sociali Roberta Pizzochera – vede la riduzione del divario tra la fascia sociale e la prima oggi di 1,77 euro, riequilibrandole tra loro, garantendo maggiore distribuzione del costo mensa”.
Se oggi nelle fasce Isee da 0 a 6.644 euro si pagano 0,77 euro a pasto, con la rimodulazione ci saranno due scaglioni: Isee da 0 a 3.500 euro 1 euro al giorno, Isee da 3.500,01 a 6.724 euro 1,50 euro per il primo figlio con l’aggiunta di 1 euro per l’eventuale secondo e terzo figlio.
“In ogni caso – precisa Pizzochera – rispetto ai comuni limitrofi presi a parametro nella definizione delle nuove fasce e rimodulazione della fascia ISEE 0-6.000 (Cinisello Balsamo, Bresso e Cologno Monzese, ndr) rimaniamo il Comune più attento alle fasce sociali, prevedendo gli esoneri nei casi di particolare difficoltà. Le restanti tariffe invece resteranno invariete rispetto all’aumento Istat 2019”.

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Nidi, dalla Regione 900mila euro per videosorveglianza e formazione

La Giunta regionale ha approvato il primo aprile le linee guida e uno stanziamento di 900.000 …

Lascia un commento