Disavanzo, PD Sesto: il sindaco ha ancora una volta sbagliato a fare i conti!

Il segretario PD Lombardo

“Il disco rotto si ripete. Ancora una volta “è colpa del Pd” e si grida allo scandalo”. Non si fa attendere la replica del PD Sesto alle accuse di nuovi debiti targati PD del sindaco Di Stefano. “Ma quale scandalo! Di Stefano e l’Assessore al bilancio Pini hanno ancora una volta sbagliato a fare i conti: in questo caso Di Stefano non trova i soldi per pagare la metropolitana – attaccano in una nota congiunta il segretario cittadino Nicola Lombardo e la capogruppo consiliare Roberta Perego -. I lavori della metropolitana, storia infinita di fallimenti di aziende, blocco di lavori, false ripartenze, sono stati iscritti a bilancio e pagati a presentazione dello “stato avanzamento lavori” da parte delle imprese. Anche per il 2018 Di Stefano ha iscritto a bilancio la quota per i lavori, salvo dimenticarsi di accantonare i soldi per pagarli: ha messo a bilancio le spese per la metropolitana con entrate mai incassate, creando quindi un debito sulle teste dei cittadini. Un debito che, andando ad ingrossare ancora di più il disavanzo tecnico scientificamente voluto dalla Giunta, permette la rateizzazione in 10 anni: quello che il Sindaco definirebbe “un espediente creativo” per togliere le castagne dal fuoco dopo aver sbagliato i conti in autunno. Se da una parte la notizia è positiva (il ripiano si farà in 10 anni invece che in 3 anni) dall’altra parte l’ennesimo espediente aumenta la cifra di cui dobbiamo rientrare, per cui il Comune avrà minori risorse per un periodo più lungo. Sicuramente è sotto gli occhi di tutti che si tratta dell’ennesimo tentativo di usare la comunicazione per distogliere l’attenzione dai fascisti accolti con calore dal Sindaco, per non parlare mai del futuro di Sesto, non essendo in grado nemmeno di completare un piano di rientro e dovendo ricorrere al predissesto per supplire alla propria incompetenza. Dopo due anni – concludono Perego e Lombardo – il Sindaco e la Giunta dimostrano di non essere capaci di fare scelte e assumerne la responsabilità politica”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Osservatorio/ Dehors, i residenti ‘ringraziano’

Si diceva una volta che in Italia niente è più provvisorio del definitivo e più …

Lascia un commento