Home » Cronaca » Incendio via Boccaccio, fondazione Pelucca accoglie la famiglia rimasta senza casa

Incendio via Boccaccio, fondazione Pelucca accoglie la famiglia rimasta senza casa

Il presidente della fondazione Pelucca, Nino Berti

La Fondazione Pelucca ha messo a disposizione un appartamento in via Falck 44 per l’intervento di emergenza verso la sfortunata famiglia sestese che lo scorso sabato 13 ottobre ha visto la propria casa distrutta da un incendio in via Boccaccio. L’iniziativa è nata su richiesta del Comune che era alla ricerca di una collocazione immediata e dignitosa per la famiglia di 5 persone, tra cui un bimbo di pochi mesi, rimasta senza un tetto.
La Fondazione ha predisposto un appartamento arredato e già funzionante dove la famiglia si è trasferita oggi stesso, dopo alcuni giorni trascorsi in albergo grazie all’intervento dell’Amministrazione Comunale. L’appartamento, molto vicino al loro quartiere, permetterà alle figlie di raggiungere facilmente la scuola e mantenere i legami col vicinato, fondamentali nelle situazioni difficili. Infatti la gara di solidarietà messa in moto da scuola e parrocchia ha permesso nel giro di poche ore la raccolta di indumenti e suppellettili, per sopperire a quanto andato distrutto nell’incendio.
L’Assessore Roberta Pizzochera ha mandato i suoi ringraziamenti al Presidente Berti per aver risposto immediatamente al suo appello. “Già nella giornata di domenica ci siamo sentiti perché ero alla ricerca di una soluzione temporanea ma accogliente per la famiglia. L’offerta di un luogo protetto in attesa di trovare una sistemazione definitiva dimostra quanto fare rete sia la strada per facilitare l’uscita da situazioni di momentanea difficoltà”.
La Fondazione dal canto suo farà quanto possibile per far sentire questa famiglia “a casa”, adempiendo anche in questo modo alla propria mission di attenzione alle persone in difficoltà.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il mondo degli eventi manifesta davanti a Palazzo Chigi: settore in ginocchio

Il settore dell’industria dei congressi e dei convegni chiede ascolto e attenzione a Governo e …

Lascia un commento