Home » Tempo libero » Sport » Open Day di Torino, Allianz Geas cade contro Ragusa

Open Day di Torino, Allianz Geas cade contro Ragusa

Nella gara di apertura dell’Open Day di Torino, l’Allianz Geas cade contro la finalista-scudetto dello scorso anno Ragusa. Le ragazze di coach Recupido dominano nella prima frazione, cominciata con un parziale di 8-0 e chiusa sul +14. Sesto riesce a mantenere il divario costante chiudendo in parità un secondo quarto iniziato con un 5-0 delle iblee. Tra il secondo tempino e l’inizio del terzo le rossonere macinano un 11-4 che le porta fino al -12, divario poi incrementato da Ragusa alla metà della terza frazione con un allungo di 10-1. Nel quarto quarto le biancoverdi chiudono la pratica con un 21-11 che le fa volare sul massimo +27 finale.
Gara sempre controllata dalle siciliane, che dettano bene i ritmi e tirano da dentro l’arco con un ottimo 59% (percentuale totale dal campo 52%), mentre influisce molto la giornata no al tiro delle ragazze di coach Zanotti (36% totale dal campo, 23% nel primo quarto). Ragusa vince anche la gara a rimbalzo (43 contro 26) e mostra un fluido e a tratti spettacolare gioco di squadra (24 assist di squadra, contro i 17 di Sesto). Per le isolane, dimostra il proprio strapotere fisico la solidissima Hamby, con una doppia doppia da 21 punti (7/9 al tiro) e 15 rimbalzi, con 6 assist e 42 di valutazione. Molto bene anche Kuster, con 13+10 e 21 di valutazione, il nuovo innesto Harmon, 18 punti, 7 rimbalzi e 19 di valutazione e la bentornata Cinili, con 12 punti, 3 palloni rubati, 4 falli subìti e 16 di valutazione. Per l’Allianz Geas, vanno in doppia cifra Brunner (10, con 4 rimbalzi, 2 assist e 11 di valutazione) e Loyd, con 11 punti (4/8 dal campo). Buone penetrazioni di Costanza Verona, che finisce con 9 punti (4/8 da due). Condizionata dai tanti errori al tiro Brooque Williams, che chiude a 7 punti con 2/13 dal campo. “L’inizio della partita è stato penalizzante: siamo state molto passive, guardando giocare le nostre avversarie – commenta coach Zanotti -. Questo atteggiamento è assolutamente da evitare. Avevo chiesto alle ragazze di muovere molto la palla per poter chiudere da diverse posizioni e con maggior mobilità, invece abbiamo tenuto eccessivamente la palla ferma su un solo lato e abbiamo speso troppi palleggi sul posto. Sicuramente non era questa la partita da vincere, ma ora è necessario mettersi a testa bassa e lavorare per il prossimo importante impegno”.
Negli altri scontri della prima giornata vincono Venezia su Broni (82-60) e Napoli su San Martino (72-70). Nella seconda giornata di campionato, le geassine giocheranno il derby lombardo in casa di Broni; le ragusane ripeteranno la semifinale playoff dello scorso anno contro Venezia.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allianz Geas, vittoria importante in trasferta

“Vittoria importante per noi, dopo un inizio di stagione con tre perse. Avevamo bisogno di …

Lascia un commento