DEF: come viene approvata la manovra

Il ministro all’Economia Giovanni Tria

In questi giorni è il servizio di punto di tutti i telegiornali e riempie le prime pagine dei quotidiani. E’ il DEF, acronimo di Documento di Economia e Finanza, il principale strumento con cui in Italia si programmano l’economia e la finanza pubblica.
Si occupa della programmazione con durata almeno triennale: definisce gli obiettivi della finanza pubblica, aggiorna le previsioni ed espone gli interventi necessari per raggiungere gli obbiettivi in programma.
Vediamo di seguire i passaggi necessari per arrivare all’approvazione.
Nota di aggiornamento DEF. Il governo aggiorna gli obiettivi programmatici indicati nella prima stesura fatta ad aprile. Indica i nuovi parametri macroeconomici riferiti a PIL, rapporto deficit – PIL, e debito pubblico – PIL.
Risoluzione votata al Parlamento. Entro 15 giorni dalla sua presentazione il parlamento vota una risoluzione sulla nota di aggiornamento. E’ in questa occasione che si chiede l’autorizzazione allo scostamento del deficit.
Documento programmatico di bilancio (DPB)
Il governo trasmette alla commissione europea e all’Eurogruppo il documento programmato di bilancio con saldi e misure previste.
Disegno di legge di bilancio.
Il governo presenta ufficialmente in parlamento il disegno di legge di bilancio, è questo il provvedimento che contiene la manovra triennale di finanza pubblica.
Giudizio della Commissione UE.
Entro il 30 novembre la commissione UE deve esprimere un primo parere sulla legge di bilancio per verificare l’aderenza agli impegni presi sul fronte dei vincoli di finanza.
Via libere delle Camere.
Entro il 31 dicembre la manovra deve essere approvata dalle camere.

Ciemme

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Bridges of Trust, una strada verso la Pace. Se ne inizia a parlare a Sesto 

Dopo oltre otto mesi di guerra in Ucraina, continuano a farsi sentire in tutta Europa …

Lascia un commento