Home » Tempo libero » Photojouer: vince Freecamera. Scatti in mostra al MuFoCo di Cinisello

Photojouer: vince Freecamera. Scatti in mostra al MuFoCo di Cinisello

L’esultanza del team Freecamera

Cinque sguardi per altrettante sensibilità. I fotografi Freecamera hanno vinto il ‘Photojouer’, l’evento-quiz di piazza a tema fotografico organizzato domenica 17 giugno dal Museo di fotografia contemporanea di CiniselloE proprio il team sestese capitanato da Giulia Tini e formato da Diego Copetti, Francesca Tuzzeo, Vincenzo Maiocchi e Giorgio Benatti, ha sbaragliato gli avversari fotoamatori (gruppo di Fotoamatori di Cusano Milanino, Circolo di cultura fotografica Vivian Maier di Cinisello Balsamo, Officina Fotografica di Paderno Dugnano) a suon di risposte a domande sul mondo della fotografia e si è aggiudicato il premio in palio: un buono di 150 euro da utilizzare per la stampa di fotografie.
Ma facciamo qualche passo indietro: il MuFoCo, grazie al supporto dello staff e in particolare di Matteo Balduzzi e Francesca Minetto, ha proposto ai diversi circoli fotografici dell’hinterland milanese di prendere parte ad un progetto che prevedeva la realizzazione di una mostra fotografica (“Supercity – Cusanello San Dugnano”, realizzata da una settantina di soci dei circoli di fotoamatori del Nord Milano in occasione dell’evento a cura del giornalista Michele Smargiassi, della photo-editor Renata Ferri e del fotografo Giorgio Barrera) e di un contest in piazza Gramsci.
“Dallo scorso autunno – spiega Giulia Tini – abbiamo posto le basi per strutturare la mostra fotografica “Supercity – Cusanello San Dugnano”. Abbiamo scavato nei nostri archivi fotografici e, dove necessario, abbiamo scattato nuove foto per dare il quadro del tessuto urbano della nostra città e delle città limitrofe”.
Attenzione però, la mostra non vuole descrivere, ma raccontare come i fotoamatori percepiscono il loro territorio, come lo vivono. “Il risultato – continua Giulia – è la restituzione di un’insieme eterogeneo di frammenti e punti di vista diversi che vanno appunto a formare una “Supercity”. Le immagini creano così un legame con ciò che sta fuori dal Museo e il visitatore può trovare tracce riconoscibili di qualcosa che anche lui stesso ha vissuto. Si vuole creare un dialogo tra Museo e territorio”.
Un dialogo reso più immediato dalla dimensione del gioco: ecco allora il ‘Photojouer’, il grande gioco a squadre sulla fotografia. I quattro circoli del Nord Milano hanno aderito con entusiasmo e si sono dovuti preparare su diversi autori e mostri sacri della fotografia. Il gioco si è tenuto in piazza Gramsci, subito dopo l’inaugurazione della mostra, ed è stata l’occasione per mettere alla prova le rispettive conoscenze in materia di fotografia.

Giulia Tini e Francesca Tuzzeo

“Noi di Freecamera siamo felici di aver preso parte a questa iniziativa e strafelici di aver vinto – conclude Giulia -. All’inizio è stata dura, ma con spirito di squadra abbiamo portato a casa la vittoria! È stata un’esperienza bellissima e sicuramente ci portiamo dietro tanto sia dal punto di vista organizzativo, sia dal punto di vista emozionale: vedere le proprie immagini esposte in un museo per un foto amatore non è cosa di tutti i giorni! Speriamo di costruire nuove collaborazioni con gli altri circoli e, perché no, di continuare a  rimanere in contatto con il Museo. Trovo infatti molto interessante e audace la scelta del museo di coinvolgere i fotoamatori. Sicuramente è stata una buona occasione per stringere legami con il territorio a partire dal racconto di qualcosa che le persone conoscono già, qualcosa su cui ci si può immedesimare subito. Il gioco, in questo caso, ha una duplice funzione: avvicina e coinvolge, ma anche istruisce”.
L’iniziativa, nell’ambito del progetto “Non così lontano. Passaggi di cultura a Milano Nord-Est” sostenuto da Fondazione Cariplo, è patrocinata dai Comuni di Cinisello Balsamo, Cusano Milanino, Paderno Dugnano e Sesto San Giovanni. La mostra “Supercity – Cusanello San Dugnano” sarà visitabile presso il Museo di fotografia contemporanea fino al prossimo 14 ottobre. Per ammirare da vicino le 800 immagini dei circoli di fotoamatori del territorio e anche gli scatti dei sestesi Romano Campalani, Giulia Tini, Gianni Torriani, Attilio Turri, Giorgio Medetti, Emanuela Giampiero, Francesca Tuzzeo, Diego Copetti, Vincenzo Maiocchi e Giorgio Benatti, c’è tempo fino al prossimo autunno.
Per info: http://www.mufoco.org/supercity-e-photo-jouer/

Circa specchiosesto

Controlla Anche

‘Pinocchio – Le avventure di un sognatore’ al Teatro Vittoria

Sabato 10 e domenica 11 novembre arriva a Sesto San Giovanni al Teatro Vittoria in via …

Lascia un commento