Home » Politica » Riceviamo e pubblichiamo » Conferenza TPL, presente anche un cittadino sestese: timidi bagliori di speranza

Conferenza TPL, presente anche un cittadino sestese: timidi bagliori di speranza

C’era anche il nostro attento lettore Giovanni Giudice lunedì 7 maggio a Milano nella Sala Conferenze di Palazzo Reale ad assistere alla recente conferenza locale del Trasporto pubblico del bacino della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia. Conferenza nel corso della quale il Sindaco della Città metropolitana e di Milano Beppe Sala ha ribadito quanto sia “necessario arrivare in tempi brevi al sistema tariffario unico”.
Pubblichiamo di seguito, visto il grande interesse anche per Sesto San Giovanni per l’argomento, la lettera del nostro lettore: 

“Il 7 maggio scorso presso il Palazzo Reale di Milano, l’Agenzia di Bacino TPL (Trasporto pubblico locale) ha presentato uno studio sui servizi e sull’integrazione tariffaria con una serie di proposte da sviluppare in sinergia con i Comuni del territorio. Tale agenzia, con decreto della Regione Lombardia, è stata costituita il 27 aprile 2016 col preciso compito di riorganizzare e razionalizzare il sistema di trasporto pubblico metropolitano nonché ottimizzare il sistema tariffario.
All’assemblea hanno presenziato sindaci, assessori, figure istituzionali e vari cittadini tra cui il sottoscritto. Chiunque dei partecipanti poteva intervenire per segnalare anomalie e suggerimenti. Ho voluto essere presente a questo importante evento, “in primis” per essere in grado d’informare i cittadini e per capire se la mia battaglia personale sul trasporto pubblico, iniziata il 3/11/2015 con la lettera inviata a Roberto Maroni, avesse raggiunto qualche traguardo. In sostanza avevo segnalato, al Presidente della Regione di allora, l’assurda discriminazione tariffaria esistente tra i cittadini della stessa città metropolitana milanese. Ebbene, ammetto con grande piacere che gli argomenti trattati in questa conferenza mi hanno fortemente impressionato non solo per la chiarezza espositiva ma soprattutto e finalmente per l’unità di intenti. Dopo un lungo periodo di miopia o piuttosto oscurantismo sociale, ora si comincia a intravedere un bagliore di speranza. L’attuale sistema tariffario SITAM, istituito nel lontano 1989, nel corso del tempo ha mostrato la sua inadeguatezza a fronteggiare le dinamiche sociali di una metropoli che vive e muta continuamente. In realtà si è sempre preferito rimandare un intervento sanatorio sul sistema tariffario, celandosi tra silenzi e tante promesse.
Ora una luce indica chiaramente la strada da percorrere per – e qui voglio riportare esattamente le parole pronunciate dal Sindaco Sala: “Arrivare in tempi brevi alla introduzione di un sistema tariffario unico che superi l’attuale SITAM, obsoleto e iniquo”.     A questo punto, voglio riportare integralmente la dichiarazione chiara e concisa del Sindaco che in fondo condivide quanto da me indicato “in tempi non sospetti”. A questo link tratto da “Sfoglia le News” del Comune di Milano l’intervento completo.
Ancora una volta voglio pregare il Sindaco Sala a voler risolvere prontamente, come già chiestogli con lettera dell’8/10/2017 e come ribadito nel mio breve intervento effettuato durante la conferenza, la grossa disparità (il 250%) esistente fra le due tariffe degli abbonamenti urbano e interurbano. A questo proposito non posso esimermi dal sottolineare che né le Istituzioni né l’Agenzia TPL hanno mai fatto cenno agli abbonamenti dedicati agli studenti e ai lavoratori i quali, voglio ricordare, rappresentano la struttura portante della nostra città come pure, per estensione logica, della nostra società!
Chiudo esprimendo la gratitudine mia e di tutti i cittadini al Presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana che, in altre occasioni, mi ha garantito di seguire da vicino questa problematica, al Sindaco Sala per quanto dichiarato e al Presidente dell’Agenzia TPL Umberto Regalia per aver proposto un progetto esauriente e realistico.

Giovanni Giudice    

Circa specchiosesto

Controlla Anche

M1, sopralluogo tecnico ai cantieri di Sesto Restellone

Si è svolto stamattina un sopralluogo tecnico presso il cantiere MM di Sesto Restellone per …

Lascia un commento