Home » Politica » Vincelli (SNC): la mia è una posizione di responsabilità all’interno della maggioranza votata dai cittadini

Vincelli (SNC): la mia è una posizione di responsabilità all’interno della maggioranza votata dai cittadini

Gianmaria Vincelli

“La mia è una posizione di responsabilità all’interno di una maggioranza votata dai cittadini. Le dimissioni di Gianpaolo Caponi da Vicesindaco? Un gesto da irresponsabili”. E’ amareggiato ma fermo sulle sue posizioni Gianmaria Vincelli, consigliere comunale di Sesto nel Cuore, alle ultime Politiche sostenitore di Noi con l’Italia.
Ma qual è la sua posizione politica, gli domandiamo. “La mia posizione non è né di comodo né tantomeno di opportunità, bensì di responsabilità verso gli elettori. E il fatto che io non condivida chiaramente alcune prese di posizione di Caponi, non giustifica la delegittimazione che è stata fatta nei miei confronti”.
Vincelli si riferisce al documento congiunto diramato ieri sera e firmato congiuntamente da Gianpaolo Caponi, Sergio Valsecchi, Mario Molteni, Marco Lanzoni e Angela Tittaferrante.
Documento nel quale, in sostanza, si puntualizza la posizione di Sesto nel Cuore rispetto alla rinuncia a qualsiasi delega assessoriale nel governo della città. E in cui le dichiarazioni rilasciate in questi giorni da Vincelli vengono definite da SNC come “espresse a titolo personale”. L’unico titolato a rilasciare dichiarazioni a nostro nome – si legge nella nota – per le decisioni prese e condivise nel direttivo, è il Capogruppo in Consiglio Comunale Sergio Valsecchi.
“A questo punto mi domando dove stia il confronto democratico all’interno di SNC – si chiede Vincelli -. Non sono stato interpellato, né convocato. Chi ha legittimato la mia delegittimazione? Solo perché non sono uno “yes man” mi è stato riservato questo trattamento? A rattristarmi è che tutto questo sia accaduto in una lista civica dove il confronto dovrebbe essere al primo posto. Ma così purtroppo non è mai stato. Ripeto, rimango in maggioranza per un senso di responsabilità nei confronti degli elettori, anzi rilancio un invito alla coesione per portare avanti con il sindaco i nostri punti programmatici. Quanto al neo assessore alle Politiche educative e sociali Roberta Pizzochera, la prima dei non eletti di SNC, non posso che esserne felice. E’ una figura preparata, rappresentante di AFI di cui sono stato promotore e firmatario. La ritengo una scelta importante, e francamente non comprendo perché Gianpaolo Caponi non si senta da lei rappresentato”. Infine un riferimento al consiglio comunale di lunedì 23 aprile. “Dopo la discussione ferma di ieri sera – conclude Vincelli -, sono convinto che le mie parole saranno oggetto di riflessione poiché verità, coerenza e coraggio per le proprie idee ripagano l’impegno preso con i cittadini, l’unico patto siglato”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Illustrate le misure della ‘Fase due’. Conte: inizia la fase di convivenza con il virus

“Grazie ai sacrifici fin qui fatti stiamo riuscendo a contenere la diffusione della pandemia e …

Lascia un commento