Home » Cronaca » Trasporti » Aumenti ATM, Associazione Sottocorno: il biglietto unico non esisterà mai

Aumenti ATM, Associazione Sottocorno: il biglietto unico non esisterà mai

Continua il dibattito anche nella nostra città in seguito all’annuncio del sindaco di Milano e della città Metropolitana di Milano, Beppe Sala di voler aumentare a 2 euro il biglietto urbano ATM dal 2019. Nei giorni scorsi il primo cittadino di Sesto, intervistato su Il Giornale, rilanciava l’idea di una sorta di Area C al contrario: vale a dire di far pagare l’ingresso a Sesto San Giovanni agli automobilisti che arrivano da fuori, quindi anche da Milano.
Al dibattito contribuisce anche l’associazione Sottocorno con una nota stampa nella quale ribadisce in sintesi come sia singolare come si continui a far proclami per incentivare l’uso dei mezzi pubblici e non si riesca a renderne sicuro l’utilizzo, non ci si adoperi per migliorare la copertura sul territorio, né si riesca ad eseguire una corretta manutenzione dei mezzi.
“Ovviamente – spiegano gli esponenti del direttivo della associazione – queste osservazioni non corrispondono all’utenza che vive in centro a Milano, ma se abiti a Sesto San Giovanni o in qualsiasi paese dell’hinterland di solito l’autobus lo aspetti più del dovuto (a meno che non passi prima dell’orario dichiarato); nelle ore di punta al mattino non riesci neanche a salire e, se sali, ti ritrovi a viaggiare schiacciato in condizioni assolutamente fuori dal normale; trovi solo mezzi vecchi e poco mantenuti che hanno finestrini o porte guaste o bloccate a volte con ammortizzatori scoppiati; di “ecobus“ non se ne parla neanche; di controllori non se ne vedono; ci sono zone dove manca il servizio di autobus (o magari ti alzi alla mattina e ti ritrovi il palo della fermata tagliato con un cestino e scopri che la fermata è stata soppressa).
Serve aumentare e migliorare il servizio non tagliarlo; in questi anni si è stati capaci solo di tagliare vendendo il taglio del servizio come una razionalizzazione necessaria (…) La nostra politica sembra capace solo di copiare soluzioni e di non essere in grado di proporre nulla di veramente alternativo. Quando senti parlare di biglietto unico pensi di salire a Bresso e scendere a Rozzano o San Donato o Sesto San Giovanni, invece appena entri nella discussione esce subito la soluzione praticata a Londra dove la città è divisa ad anelli (niente meno che le nostre zone) con la differenza che non sarà più possibile con un biglietto urbano attraversare la città senza pagare un biglietto maggiorato. Tutto questo sta portando inoltre ad uno scontro tra sindaci che, invece di dialogare sedendosi ad un tavolo per trovare soluzioni si comportano come vecchi principi pronti a mettere balzelli o aumentare tariffe con prove di forza che con il saper fare politica hanno ben poco, l’invito è quello di non farsi trascinare in scontri inutili cercando di rimanere al di sopra delle parti senza cercare conflitti, scontri, autoreferenzialità e contrapposizione ideologica“. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Installati in viale Italia e via Garibaldi i dispositivi “Salva pedoni”

Recentemente presentati alla fiera mondiale di Amsterdam del settore della sicurezza stradale, hanno fatto la …

Lascia un commento