Foto Antonio Di Canito

Assolombarda, Cgil, Cisl e Uil, intesa per raccogliere fondi a favore di 3 reti antiviolenza

Sostenere le attività di assistenza alle donne vittime di violenza e molestia. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato il 22 febbraio da Assolombarda, Cgil Camera del Lavoro Metropolitana di Milano, Cisl Milano Metropoli e Uil Milano e Lombardia, rivolto alle aziende associate e ai rispettivi lavoratori.
L’iniziativa congiunta (il cui hashtag è #L8x365), nata con riferimento a una giornata particolarmente simbolica come quella dell’8 marzo, consiste in una raccolta fondi a favore di 3 reti territoriali: la rete antiviolenza del Comune di Milano; la rete interistituzionale del territorio Adda Martesana “Contrasto al maltrattamento ed alla violenza di genere”; la rete sovrazonale di Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni contro la violenza sulle donne.
Nel “Fondo 8 marzo”, dal 1° marzo fino al 30 aprile, confluiranno i contributi volontari, pari a un’ora di lavoro, dei dipendenti delle imprese associate e di Assolombarda che vorranno partecipare all’iniziativa, ai quali si aggiungerà un complessivo corrispondente importo da parte delle rispettive aziende. A valle della raccolta, quanto ottenuto verrà immediatamente trasferito alle reti territoriali con le quali ci saranno successivi momenti di incontro per seguire l’andamento delle iniziative connesse ai fondi raccolti.
“Pochi giorni fa l’Istat ha stimato in 425mila le donne che negli ultimi tre anni hanno subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul luogo di lavoro: un dato   allarmante, che lascia attoniti – ha dichiarato Danilo Galvagni, Segretario Generale CISL Milano Metropoli -. Siamo, quindi, particolarmente soddisfatti di firmare questo accordo, che ha un risvolto concreto, con la raccolta fondi destinata alle reti antiviolenza, ma anche uno culturale, forse ancora più importante. E, infatti, fondamentale attivare le coscienze, fare capire che ogni tipo di minaccia o molestia è inaccettabile. Il problema non riguarda, ovviamente, solo il mondo del lavoro, ma l’intera società, e coinvolge le istituzioni, la politica, le agenzie educative, l’informazione. Sindacati e imprese possono fare molto. Questa intesa ne è un primo esempio”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Aned, tutte le iniziative del Giorno della Memoria

Fitto programma di iniziative della sezione Sesto Monza di ANED per la commemorazione del Giorno …

Lascia un commento