Di Stefano alla Corte dei Conti, fulmine a ciel sereno?

Le cronache di questi giorni riportano i sestesi al fatto che il sindaco di Sesto San Giovanni Roberto Di Stefano (leggi anche l’articolo “Corte dei conti, PD e Coalizione civica chiedono chiarezza. Di Stefano: vicenda vecchia di 7 anni“) è chiamato a presentarsi, il prossimo 21 febbraio, davanti alla Corte dei Conti per rispondere all’accusa di avere incassato nel 2011-2012 circa 60 mila euro come amministratore delegato di Bic La Fucina, azienda a partecipazione comunale. All’epoca il sindaco era consigliere comunale di Forza Italia.
A questo proposito, va rammentato che il Regolamento delle partecipate, non consente a chi ne fa parte di riscuotere il doppio emolumento, di consigliere e di membro del C.d.A. Come già detto, il fatto si è verificato negli anni precedenti alla nomina di Di Stefano a sindaco di Sesto San Giovanni. Si potrebbe presumere, in ogni modo, che la percezione per il doppio incarico, fosse già nota alla Corte dei Conti e che, all’atto di presentazione della candidatura di Di Stefano, della dovuta certificazione dei “Carichi pendenti”, anche il Tribunale di Sorveglianza che attiene a questo specifico settore, non ha riscontrato qualcosa da eccepire.
Si potrebbe perfino supporre che, dato nessun organo ha sollevato qualche impedimento, né immediatamente dopo l’elezione né alla successiva proclamazione di nomina, l’intera procedura, sia da considerare regolare. Senonché, a distanza di oltre sei mesi dall’insediamento nella carica di sindaco, salta fuori il ben noto debito, che Di Stefano dovrebbe alla P.A.
Un’altra anomalia di questo caso, non è tanto la legittima richiesta fatta al primo cittadino dall’opposizione, di riferire ogni cosa al consiglio comunale bensì l’analoga richiesta fatta al sindaco da una parte importante della stessa maggioranza, la Coalizione civica, che ha chiesto di riferire in aula i fatti a carico del Sindaco, affermando, di non aver mai saputo nulla, se non dalla sola stampa.
Come andrà a finire, non è ancora dato saperlo. Una cosa è certa però; il colpo di teatro della politica, non finirà mai di stupire!

Mario Guerrisi

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Sesto, approvato il rendiconto di gestione 2023

Martedì 7 maggio il Consiglio Comunale ha approvato il rendiconto di gestione 2023 del Comune …

Lascia un commento