Home » Tempo libero » Sport » Un Geas Basket a strappi passa a San Martino
Foto E. Casiraghi

Un Geas Basket a strappi passa a San Martino

Il Geas mantiene la leadership nel girone con la vittoria contro Fanola San Martino, ottenuta a San Martino di Lupari il 9 dicembre, dopo una partita dal risultato mai in discussione ma con troppi alti e bassi, anche indotti dalla buona prestazione delle giovanissime e orgogliose avversarie. Dopo lo strappo nel primo quarto (+12), il Geas nella seconda e nella terza frazione perde lucidità e concede il riavvicinamento delle padrone di casa fino al -6 (con 2’ da giocare nel terzo tempino). La risposta arriva immediatamente tramite le giocate di capitan Giulia Arturi, provvidenziale con due triple consecutive e l’assist a Barberis, che chiudono i conti e rilanciano Sesto per la volata definitiva fino al +17 finale.
Indisponibili Galbiati e Zagni (risentimento muscolare per quest’ultima), le geassine sono state guidate da una granitica Bea Barberis (26 punti, 12 rimbalzi, di cui 5 in attacco, con 10/14 da due e 31 di valutazione), che in stagione viaggia a 18,3 ppg, 6,3 rpg e 19,5 di valutazione media, e da una tanto glaciale quanto indispensabile Giulia Arturi che mette a referto 16 punti (con quattro realizzazioni da dietro l’arco), 7 rimbalzi, 6 assist e 18 di valutazione. Sicura gestione di gara da parte di Francesca Gambarini, brillante in molti frangenti, che conclude con 7 punti (3/4 da due), 5 assist e 13 di valutazione. Partita di personalità per le padovane, in formazione di giovanissime, che sulla carta aveva poco da dire contro la prima in classifica, anche per l’assenza di Jasmine Keys, tenuta a riposo per l’impegno del giorno dopo in A1. Migliore tra le ragazze di coach Enrico Valentini, gruppo affiliato alla squadra che milita nella A1, Beatrice Baldi, ala grande/pivot del 2000, con 19 punti, 7 rimbalzi e 23 di valutazione.
“Non siamo riuscite ad allungare sulle avversarie, che hanno anzi continuato a ridurre le distanze – commenta a fine match coach Zanotti -. La nostra scarsa lucidità difensiva ha pesato; la fatica con cui abbiamo realizzato in fase offensiva ha fatto il resto. Importantissime per noi Barberis e Arturi, che si sono caricate di maggiori responsabilità: Bea non si è fatta intimorire dalle “mani addosso” e ha risposto sfruttando bene il suo fisico e segnando molto durante tutta la gara, Giulia ci ha dato sicurezza in campo ed è stata fondamentale con le sue due triple nel momento cruciale”.
Il Geas resta imbattuto dopo undici gare, con 4 punti di vantaggio su Costa e Alpo, ancora da affrontare negli scontri diretti, ed entrambe vincenti in questa giornata. San Martino rimane sull’ultimo gradino, con una sola gara vinta.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il 17 e 18 febbraio è tempo di Spring Cup, 27 team al via

Si rinnova l’appuntamento annuale con la “Spring Cup”, che si terrà al PalaSesto il 17 …

Lascia un commento