Parco Bergamella, sassaiola contro un gruppo di ragazzi. I residenti: solidarietà ai ragazzi

Un brutto episodio di intimidazione nei confronti di un gruppo di giovanissimi è accaduto il 25 luglio, a Sesto San Giovanni, nel quartiere Cascina Gatti. A segnalarlo, con un post su una pagina facebook di segnalazioni, è la mamma di uno dei ragazzini presi di mira.
Tutto è accaduto martedì 25 luglio, nei pressi del laghetto del parco della Bergamella. Una tranquilla gita in bicicletta di un gruppo di amici, viene rovinata da un altro gruppo di ragazzi (più grandi, spiega la donna nel post), che senza apparenti motivi, iniziano a infastidire i ragazzi. “Hanno iniziato a tirare sassi, raccolti dalla riva, direttamente sui ragazzi – spiega la donna – e quando questi ultimi gli hanno chiesto di smetterla, hanno spiegato che “quello era il loro quartiere”. Uno dei ragazzini si è ritrovato con un dito dolorante, perché un sasso lo ha colpito proprio sulla punta”.
L’episodio avrebbe potuto degenerare, aggiunge la donna, quando il gruppetto di bulli si è ripresentato più numeroso. “Trovo agghiacciante – dichiara la mamma amareggiata – che un ragazzo o un gruppo di ragazzi non abbiano altri pensieri che produrre il male, che non vivano di pensieri belli per sé e i loro amici”.
Ai genitori e ai ragazzi colpiti da questo episodio di bullismo è subito andata la solidarietà di un gruppo di genitori del quartiere che hanno voluto inviare una lettera per testimoniare tutta la loro vicinanza.
Questo è il testo giunto in redazione:

Care ragazze e cari ragazzi,
abbiamo saputo che il 25 luglio siete rimasti vittime di un gravissimo episodio avvenuto in prossimità del nuovo laghetto di Cascina Gatti: ci risulta che siete stati aggrediti con una sorta di sassaiola da parte di alcuni ragazzi che hanno anche detto “questo è il nostro quartiere”.
Ci dispiace moltissimo per quello che è accaduto, come è ovvio ce ne dissociamo completamente e vi esprimiamo la nostra totale, affettuosa solidarietà: si tratta di gentaglia che nulla ha a che fare con noi e con la parte buona che abita e vive il nostro quartiere, sia che ci sia nata e cresciuta o che ci sia arrivata da poco.
Il nuovo parco ed il nuovo laghetto sono un bene comune, a disposizione della collettività, e vanno vissuti il più possibile affinché non diventino ritrovo di simili compagnie.
Come nella migliore tradizione di Sesto San Giovanni e del nostro quartiere, che nei decenni hanno fatto  di solidarietà, apertura ed accoglienza il proprio carattere distintivo, vi invitiamo tornare e a frequentare i nuovi spazi insieme a noi: solo se ci sono le persone per bene, la gentaglia se ne va.
Un abbraccio e a presto!

I condomini di via Lovati e di via Molino Tuono (“Bergamella”)

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

2 giugno e medici di famiglia, ci scrive un lettore: la salute non conosce ponti

Gentile redazione, leggevo giorni fa di un corso in programma al nostro ospedale di Sesto …

Lascia un commento