Daspo urbani: 9 allontanamenti e 2 richieste di espulsione

Daspo urbani, allontanamenti e anche due accompagnamenti in Questura a Milano per l’espulsione dell’Italia. E’ questo il risultato, dopo soli tre giorni dall’entrata in vigore, dell’ordinanza firmata dal sindaco Roberto Di Stefano che a Sesto San Giovanni vieta il commercio abusivo, l’accattonaggio e il bivacco. Sono nove le persone, tutte straniere, già allontanate: sei per bivacco e tre per accattonaggio. “Ringrazio tutti gli agenti della Polizia locale – commenta il sindaco Di Stefano – per il grande impegno messo in campo per fronteggiare una piaga sociale inaccettabile come quella del degrado urbano. Un ringraziamento che estendo anche all’assessore Claudio D’Amico che sta dimostrando determinazione e competenza nell’affrontare tematiche importanti e delicate come questa. Non abbassiamo la guardia e proseguiamo su questa linea, con la speranza che anche altri sindaci intraprendano questo percorso”. Nell’atto siglato dal Sindaco “è fatto divieto di praticare commercio illegale ed abusivo”, di “mendicare e porre in essere qualsiasi forma di accattonaggio” e di “bivaccare negli spazi pubblici, nei giardini, all’esterno di esercizi pubblici e commerciali ed in tutti i luoghi frequentati dai cittadini, ponendo in essere comportamenti che determinano lo scadimento della qualità urbana, quali la consumazione di bevande alcoliche, l’espletamento di bisogni fisiologici a cielo aperto, l’occupazione del suolo, l’intralcio per il libero transito e la molestia a cittadini, in particolare donne e anziani”. “Desidero sottolineare – aggiunge l’assessore alla Sicurezza, Claudio D’Amico – la professionalità con cui i nostri agenti hanno agito per rendere concreto questo provvedimento. Un’azione che non si limita al rispetto dell’ordinanza ma anche a una serie di controlli mirati a dare un contributo all’innalzamento del livello della sicurezza urbana, un tema particolarmente caro alla nostra giunta”. L’ordinanza prevede che “la violazione sarà infatti punita con la sanzione amministrativa da 50 a 300 euro. L’accertamento della condotta illecita comporterà, nei casi previsti, l’emissione dell’Ordine di Allontanamento, a norma degli art. 9 e 10 del Decreto-Legge 20 febbraio 2017, n. 14, convertito in legge n. 48 del 18 aprile 2017 con trasmissione del provvedimento al Questore per quanto di competenza”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Allerta meteo gialla per rischio temporali

Il centro funzionale monitoraggio rischi naturali di Regione Lombardia ha diramato un’allerta gialla a partire …

Lascia un commento