Salma Amri, Beccalossi: il sindaco Di Stefano chieda i danni al governo

“Una beffa senza precedenti e una figuraccia per il Governo e le istituzioni italiane. Fossi nel sindaco di Sesto San Giovanni, chiederei di essere risarcito per il danno d’immagine. Altro che pagare le bollette per i costi di mantenimento del mostro di Berlino”. Lo dichiara l’assessore al Territorio, Urbanistica, Difesa del Suolo e Città metropolitana di Regione Lombardia Viviana Beccalossi, commentando la notizia della richiesta di risarcimento inviata dal Comune di Milano a quello di Sesto San Giovanni per le spese di mantenimento della salma di Anis Amri.
Nei mesi scorsi l’assessore regionale Beccalossi aveva più volte denunciato, scrivendo anche ai ministri Minniti e Alfano, la potenziale beffa che si preparava ai danni del Comune di Sesto San Giovanni, che secondo una norma  si sarebbe dovuta accollare le spese per la salma del terrorista. “Chiedo al premier Gentiloni e ai ministri del suo Governo – conclude Beccalossi – di ritirare questa vergognosa richiesta, o di assumersi personalmente l’onere di questa spesa. Eviterebbe una figuraccia internazionale alle istituzioni italiane e, soprattutto, una vera e propria vergogna”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il Gigante festeggia 50 anni e cerca giovani da assumere

Il gruppo ‘Supermercati il Gigante’ festeggia i cinquant’anni. Il primo punto vendita fu aperto a …

Lascia un commento