Presentata la giunta Di Stefano. A Caponi la delega della Città della salute

Si è presentata questa mattina ufficialmente alla stampa la nuova giunta Di Stefano. Una giunta di centrodestra a trazione civica. Tre degli assessori, uno dei quali anche vicesindaco, provengono infatti dalla Coalizione Civica di Gianpaolo Caponi che al ballottaggio ha supportato in apparentamento il candidato del centrodestra, forte di un sostanzioso 24 per cento al primo turno. E la presentazione della squadra di governo, avvenuta subito dopo la prima riunione di giunta, è stata anche l’occasione per un annuncio importante.
“Questa mattina ho dato a Gianpaolo Caponi anche la delega della Città della salute, strategica per Sesto San Giovanni”, ha esordito il sindaco Roberto Di Stefano. “Quello odierno – ha quindi aggiunto il primo cittadino – , è un primo incontro per presentare alla stampa la nostra squadra e segue una prima riunione di giunta durante la quale cui abbiamo organizzato i prossimi impegni”.
Uno alla volta hanno quindi preso la parola i neo assessori per un breve giro di presentazioni, a cominciare dal vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, ai progetti di valorizzazione del demanio e patrimonio e famiglia, Gianpaolo Caponi. “Siamo partiti con il piede giusto – ha dichiarato – con Roberto c’è grande sintonia e profonda collaborazione. Il fatto che mi abbia affidato la delega per la Città della Salute e della Ricerca è un concreto riconoscimento alla coalizione civica, un segnale di questa grande sintonia. C’è totale condivisione dei programmi e degli intenti, anche su questo futuro progetto così importante per la città”.
Si sono quindi brevemente presentati l’assessore comunale all’Educazione, alle politiche per l’infanzia, ai servizi sociali, alle pari opportunità e alle politiche giovanili, Angela Tittaferrante (“Il mio sarà un triplice impegno: etico, programmatico e partecipativo”) e l’assessore al Commercio, al rilancio del sistema produttivo e del sostegno delle imprese, al marketing territoriale e dei servizi cimiteriali Maurizio Torresani (“Cercherò di portare quelle che sono le mie esperienze, avendone già avute nei direttivi di associazioni per il commercio”), entrambi espressione di Sesto nel cuore.
Claudio D’Amico (Lega Nord), assessore alla sicurezza, polizia locale, protezione civile, politiche abitative, gestione del demanio e del patrimonio, turismo e cooperazione internazionale, ha quindi dichiarato di essere molto orgoglioso di fare parte della squadra. “E ancora di più, di fare parte di una squadra in cui convivono una maggioranza politica e una maggioranza civica vicina ai problemi dei cittadini”.
Quasi a rispondere alle obiezioni sollevate nei giorni scorsi dal PD sulla scarsa sestesità della giunta, D’Amico ha ricordato di essere nato a Milano (“a pochi chilometri da Sesto, in viale Monza”), prima di soffermarsi sulle sue esperienze politiche: “A Cassina de Pecchi sono stato consigliere e sindaco, sono anche stato deputato e oggi intendo mettere questa esperienza a disposizione di Sesto e di tutti i cittadini senza guardare la fede politica”.
Sempre dal Carroccio arriva Alessandra Magro, assessore con deleghe all’ambiente, alla qualità urbana, alla cultura, ai servizi al cittadino e al reddito d’autonomia, con un anno di esperienza a San Giuliano. “Le deleghe che mi sono state assegnate sono particolarmente importanti, a cominciare dai servizi al cittadino, primo interfaccia del Comune con i cittadini. Ma anche la delega alla cultura: spesso è bistrattata e invece genera sicurezza e evita il degrado”. Infine Nicoletta Pini, della lista Di Stefano sindaco e neo assessore al Bilancio e Antonio Lamiranda (FdI), assessore all’urbanistica, mobilità e alle politiche energetiche, per dieci anni all’opposizione come consigliere comunale. Nel suo breve intervento ha sottolineato come fondamentale sia “costruire la Sesto del futuro, pensando però anche alla città costruita e a toglierla dal degrado”.
Il sindaco ha poi ricordato che tratterrà a sé le iniziative relative all’area metropolitana, all’alto coordinamento delle politiche sanitarie, agli eventi, alla comunicazione, al personale, alle politiche del lavoro, alto coordinamento della sicurezza, sport, responsabilità dei rapporti con aziende, enti e società partecipate, innovazioni tecnologiche.
Durante l’incontro è stato anche presentato il capo di gabinetto del sindaco, l’avvocato Cristina Crupi. “Questa esperienza è per nuova – ha ammesso con un sorriso -, provengo dalla libera professione ma sono pronta a collaborare. E sarò disponibile a tutto campo nelle diverse funzioni”.

Francesca Paciulli

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Caro bollette, stangata da oltre 1 milione di euro per il Comune

“La stangata del caro bollette su luce e gas colpisce indiscriminatamente tutti.  Non vogliamo restare …

Lascia un commento