Home » Politica » Primi dissensi nelle file dei candidati sindaco. De Noia lascia e forse Carlo Moro …

Primi dissensi nelle file dei candidati sindaco. De Noia lascia e forse Carlo Moro …

Eros De Noia

Proprio quando sembrava che a Sesto San Giovanni tutto procedesse d’amore e d’accordo tra la candidata del centrosinistra Monica Chittò e la Lista Civica X Sesto, ecco invece saltare fuori il primo serio dissenso: Eros de Noia, già consigliere comunale di Democratici per il Cambiamento prima e della Lista Civica X Sesto poi, sbatte la porta e se ne va.
E’ quanto accaduto appena qualche minuto dopo che Alessandro Piano e Paolo Vino hanno sottoscritto l’accordo di apparentamento con la candidata al ballottaggio Monica Chittò, sindaco uscente del centrosinistra. Questa la dichiarazione di dissenso di Eros de Noia: “Siglato l’accordo di apparentamento tra la Lista popolare x Sesto e Monica Chittò. Continuo a credere in quanto sostenuto nell’ultimo anno dai Democratici per il cambiamento, confluiti poi nella Lista popolare per Sesto, che ho rappresentato in Consiglio comunale. Abbiamo definito Monica Chittò un Sindaco inadeguato, anacronistica e distaccata dalla realtà che la coalizione rappresenta. Per questo, alla fine della riunione svoltasi ieri sera all’Abacus Hotel, sancito l’apparentamento con Monica Chittò e la coalizione di centrosinistra, ho lasciato la Lista popolare x Sesto. Con questa operazione, ci si allontana infinitamente da quanto promesso ai più di mille cittadini, che in quel progetto hanno riposto la speranza nella possibilità di un vero cambiamento. Scelta sofferta, che avrei voluto non scadesse nella polemica da bar che purtroppo alcuni, non hanno saputo evitare. Un in bocca al lupo a quanti hanno partecipato a questa avventura ed hanno, rispettosamente, compreso il mio forte disagio pur non condividendo la mia scelta. Se non posso fermarli, posso almeno decidere di non esserne nuovamente complice”.

Carlo Moro con Caponi

Non si creda che sia tutto finito! Per amore della verità, pare infatti che un altro abbandono agiti il panorama politico e amministrativo di questo ballottaggio. Ancora non è ufficiale, ma stando ai rumors pare che Carlo Moro, ex ispettore della Polizia di Stato oggi in pensione, candidato al primo turno con Gianpaolo Caponi, abbia lasciato la vecchia coalizione per schierarsi con la sindaco uscente Monica Chittò.
Qualora fosse vera questa notizia, provocherebbe sicuramente una forte discussione sui veri motivi che hanno indotto Carlo Moro a cambiare improvvisamente la sua posizione. E’ poco credibile che un immotivato e improvviso abbandono di Moro, sia motivato semplicemente dal fatto che le quattro liste civiche di Caponi, abbiano firmato un accordo di apparentamento con il centrodestra di Di Stefano al solo scopo di realizzare a Sesto il tanto atteso cambiamento.
E comunque, sembra avverarsi la tesi per la quale prima del ballottaggio c’é proprio d’aspettarsi di tutto e di più perché la reazione di chi potrebbe perdere il potere sarà durissima!

M.G.

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Stadio sulle Falck, Di Stefano apre al Milan ma i Giovani Sestesi rivendicano la ‘maternità’ della proposta

“Leggo con interesse la possibilità che il Milan torni a valutare con favore l’idea di …

Lascia un commento