Home » Cronaca » Da Comitato Cascina Gatti e associazione Sottocorno dieci domande per i candidati sindaco

Da Comitato Cascina Gatti e associazione Sottocorno dieci domande per i candidati sindaco

In vista del ballottaggio del 25 giugno per l’elezione del sindaco di Sesto San Giovanni l’associazione Sottocorno e il Comitato di Cascina Gatti hanno formulato insieme dieci domande per i candidati Monica Chittò (centrosinistra) e Roberto Di Stefano (centrodestra).
Le domande sono state inoltrate a entrambi con la richiesta di ricevere le risposte entro la sera di martedì 20 giugno, così da poter rendere pubbliche le risposte mercoledì 21 giugno.
Questi i dieci quesiti:

1) Indagine epidemiologica
Visto che Regione Lombardia, circa 1 anno fa, si è formalmente impegnata ad attivare un servizio strutturato di monitoraggio epidemiologico al fine di tenere sotto controllo i casi/evento presenti in regione e, inoltre, visto che il distretto Cologno M. / Sesto San Giovanni ad oggi non è ancora coperto da tale monitoraggio, né tanto meno dal registro tumori, Le chiediamo, nella Sua qualità di candidato sindaco, come intende procedere e di quali strumenti intende dotare l’Amministrazione, al fine di tenere costantemente controllata la situazione sanitaria di Sesto, gestirne le cause che determinano condizioni di rischio e pericolo, e come intende trovare le soluzioni da adottare.

2) Casello presente sulla a52
Premesso che è prossima la scadenza della convenzione sottoscritta dal Comune di Sesto ( convenzione che non ha portato nessun beneficio ai residenti ), relativa a questa struttura e considerato l’enorme traffico di attraversamento, che interessa il Quartiere 5, è logico e conseguente chiederle come pensa di affrontare il problema.

3) Inquinamento dell’aria
Al fine di tentare di limitare l’inquinamento locale, è favorevole ad una consistente piantumazione, che fiancheggi tangenziali e grandi vie di scorrimento sul territorio di Sesto, e quali altre iniziative ritiene di dover attuare per limitare la cittadinanza all’esposizione agli inquinanti ?

4) Inceneritore via Manin
Visto l’approssimarsi della scadenza del relativo mutuo, l’inceneritore continua a rappresentare un problema per la salute dei Cittadini e per l’ambiente. Le chiediamo quale soluzione si impegna a sostenere, invitandola a spiegare valutazioni, percorsi e tempistiche.

5) Pmvl
Visto che i tempi per il completamento del Parco Media Valle del Lambro si stanno allungando, chiediamo se è in grado di impegnarsi per la realizzazione dello stesso in tempi “rapidi “ e quali soluzioni / progetti ha per la connessione ai parchi / giardini adiacenti, invitandola a spiegare valutazioni, percorsi e tempistiche.

6) Fauna Pmvl
Premesso che in futuro, come ogni parco, si vedrà lo sviluppo di specie animali, che possono diventare un problema, soprattutto se non hanno predatori che ne limitano l’efficienza, Le chiediamo come intenda affrontare questo problema e quali azioni intende realizzare.

7) Risparmio energetico
Le chiediamo come intenda affrontare una programmazione efficace, per realizzare sugli edifici pubblici interventi tesi al massimo risparmio energetico.

8) Acqua di prima falda
Visto che la relazione di VIA del 2008 certifica un inquinamento da cromo esavalente dell’acqua di prima falda ( con presenze significative di cloroformio e tetracloroetilene ), chiediamo venga sospeso l’uso di detta acqua, per la gestione di laghetti o per l’irrigazione dei giardini, al fine di tutelare la salute dei residenti e l’ambiente.
Inoltre, Le chiediamo quali soluzioni/azioni intenda adottare per la bonifica dell’acqua di prima falda , invitandola a spiegare valutazioni, percorsi e tempistiche.

9) Cementificazione del territorio
Premesso che la cementificazione del territorio comunale è arrivata al limite, Le chiediamo come intenda affrontare il futuro urbanistico della città.

10) Accesso ai fondi per la bonifica di terreni e fiumi
Premesso che, da una nostra ricerca risulta che il comune di Sesto San Giovanni non abbia avuto accesso alle risorse assegnategli dal Parlamento con la Legge 18 novembre 1996, n. 582 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 20 settembre 1996, n. 486, recante disposizioni urgenti per il risanamento dei siti industriali delle aree di Bagnoli e di Sesto San Giovanni”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 271 del 19 novembre 1996, Le chiediamo in qualità di candidato sindaco se, una volta eletto si impegna a verificare tale mancanza ed a richiedere tali fondi, per completare la bonifica delle aree contaminate e la sistemazione dell’alveo del fiume Lambro.
In continuità con quanto portato avanti negli anni dall’Associazione Sottocorno e dal Comitato Cascina Gatti Le abbiamo posto queste domande, per le quali attendiamo risposte con impegni chiari.

Cordialmente
Comitato Cascina Gatti e ass. Sottocorno

 

 

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Veltroni per Monica Chittò: scegliete il candidato in grado di unire la comunità

Si è affidata all’arte oratoria di Walter Veltroni, primo segretario nazionale del PD, l’ultimo incontro …

Lascia un commento