Home » Cronaca » Trasporto pubblico locale, lettera aperta al presidente dell’Agenzia TPL

Trasporto pubblico locale, lettera aperta al presidente dell’Agenzia TPL

Dal nostro lettore riceviamo e pubblichiamo

Egregio Signor Presidente Arch. Regalia,
Con la presente La informo di averLe inviato una lettera il 26 aprile scorso presso la sede milanese dell’Agenzia TPL in Via Dogana,4 e successivamente, il 29 aprile, copia della stessa tramite l’email del Dr. Luca Tosi.
Ho allegato altresì una sintesi cronologica delle mie segnalazioni indirizzate alle Istituzioni della Regione Lombardia e del Comune di Milano. In buona sostanza ho messo in evidenza la vecchia situazione che da decenni alimenta una palese discriminazione fra i cittadini di Milano e quelli dell’Hinterland, creata dall’attuale sistema tariffario dei trasporti pubblici locali ormai obsoleto e inadeguato.
Poichè è già trascorso più di anno da quando il 4 maggio 2016, l’Assemblea dell’Agenzia TPL si è riunita e ha deliberato i componenti del Consiglio di Amministrazione e Lei come loro Presidente, la mia lettera aveva un duplice scopo, tenere alta l’attenzione del problema e ottenere da parte Sua novità positive e rassicuranti per noi tutti. Perché, come può immaginare, noi cittadini siamo stanchi e “stufi” di continuare a dare sempre e di ricevere poco, peraltro “un poco” diluito e svalorizzato dal lungo tempo di attesa per ottenerlo.
Probabilmente, forse per i suoi molteplici impegni, fino ad oggi non avrà potuto darmi un minimo di riscontro. Così, temendo che Lei non abbia ricevuto la mia lettera, non posso esimermi dal ribadire le mie richieste attraverso la stampa. A questo punto, per correttezza, ho l’occasione d’informare su alcuni dettagli anche i cittadini interessati. Ossia il 29 aprile scorso, essendo scaduto il contratto di servizio tra il Comune e l’Atm inerente alla gestione del trasporto pubblico locale, si è reso indispensabile prorogarlo per un altro anno.Ora, se l’Agenzia vorrà ottenere un nuovo servizio del trasporto pubblico, migliore per la qualità, sicurezza e controllo, a costi inferiori degli attuali e gli stessi per tutta la Città metropolitana, dovrà ridisegnare le aree rendendole omogenee, preparare un capitolato “ ad hoc” e indire una gara a livello internazionale. A questo punto ci chiediamo quanto tempo ci vorrà?
E, interpretando il desiderio degli altri cittadini, chiedo all’Arch. Umberto Regalia, quale Presidente dell’Agenzia del Trasporto Pubblico Locale, di volerci dare gentilmente la conferma che detto traguardo potrà essere raggiunto immancabilmente prima della data del 30 aprile 2018, nuova scadenza del contratto per il servizio del trasporto pubblico tra Comune e ATM.
La ringrazio e in attesa di qualche sua riga, distintamente La saluto.        

Giovanni Giudice

Circa specchiosesto

Controlla Anche

La salma di Anis Amri seppellita nella sua città natale in Tunisia

Giunta in Tunisia lo scorso 30 giugno, dopo essere rimasta per lungo tempo all’obitorio di …

Lascia un commento