Home » Politica » Riceviamo e pubblichiamo » Lettera/ Centro ricreativo di via Milano: ma quali schiamazzi?

Lettera/ Centro ricreativo di via Milano: ma quali schiamazzi?

Riceviamo e pubblichiamo
Colui che ha scritto l’articolo sul centro anziani Ancescao (pubblicato sullo Specchio di Sesto del 19 maggio, ndr), di via Milano, invece di inventarsi le cose che ha scritto e sentire solo una campana, cioè un abitante di quel condominio, faceva meglio il suo lavoro se faceva visita anche al centro e verificava se le baggianate che ha scritto erano vere o fasulle. Siccome non si muove dalla sua sedia per non consumare le scarpe, più che fango non può scrivere.
Le consiglio di visitare il centro verificare di persona e se ha preso un abbaglio, di rettificare, e chiedere scusa ai 600 iscritti a tale centro anziani, le sarà permesso entrare, verificare e magari le verrà offerto anche un caffè.
L’aspettiamo un pomeriggio che vuole lei, perchè al mattino oltre alle pulizie per 2 ore si tiene (e per solo due giorni martedì e venerdì) un corso di apprendimento per computer.
Cordiali saluti
Nicolò D’Agostino

Egr. Nicolò D’Agostino
Sono colui che ascoltando una famiglia che lei sicuramente conoscerà, ha scritto, senza inventarsi niente, le baggianate di cui Lei si lamenta.
A parte tutte le altre considerazioni poco lusinghiere e offensive, delle quali s’è fatto portatore e che non interessano i lettori, le dico soltanto che sono sufficienti a mettere in luce la sua signorilità e il suo stile.
Cos’altro vuole che le dica, ognuno di noi svolge una qualche attività e per quel che mi riguarda, io svolgo una missione alla quale ovviamente mi sento legato, proprio perché mi mette in relazione con tantissime persone di ogni ceto sociale. Certo, le confermo che la missione d’informare è molto scomoda e qualche volta, oltre alle tante soddisfazioni, tocca ricevere reazioni “gentili” come la sua.
Bene, per quanto mi riguarda, non ho niente da imparare da persone come lei, sappia però che, di solito, il giornalista coscienzioso si mette sempre dalla parte dei più deboli. Dovrebbe anche sapere che il vero cronista ha il dovere di rispettare la verità dei fatti e soprattutto il rispetto della persona. In questa vicenda, ho avuto modo di leggere attentamente e di trattenere nel mio archivio tantissime denunce presentate alle Forze dell’Ordine della città, che guarda caso, riguardano il Circolo Anziani di cui stiamo parlando.
Per comprendere la situazione, mi è stato sufficiente leggere e venire a conoscenza delle diverse reazioni, ingiurie e tentativi di mettere le mani addosso alle persone malate e anziane. Non ho nient’altro da conoscere di questa bruttissima vicenda. E con questo le auguro tutto il bene del mondo!

M.G.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Appello di Auser, AVO e Anc agli over60: vaccinatevi e fatelo in fretta!

La Lombardia è la regione con la più bassa incidenza di over 60 non vaccinati: …

Lascia un commento