Ricordo di Giovanni Falcone e della sua scorta

 

Falcone e Borsellino

Il 23 maggio del 1992 morivano a Capaci, in un attentato mafioso, il magistrato Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti della scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo.
Nel ricordare la figura di uno dei magistrati che – insieme a Paolo Borsellino e al pool di Palermo – più hanno combattuto e colpito gli interessi mafiosi, l’Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni ricorda anche la moglie e gli agenti della scorta, caduti nell’adempimento del loro dovere, per la difesa della legalità e la lotta alla criminalità organizzata.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Segrate, McDonald’s cerca 40 persone

McDonald’s cerca 40 nuovi candidati per rafforzare i team dei suoi ristoranti di Segrate, in …

Lascia un commento