Confronto elettorale “bagnato”: dibattito sospeso per … allagamento

Tuoni, fulmini, acqua a secchiate: il confronto elettorale tra i sei candidati sindaco, proposto dalla Uil Milano Lombardia è stato sorpreso dal forte temporale che ieri sera ha colpito il Nordmilano. E la sala Talamucci, all’interno di Villa Visconti d’Aragonai sì è allagata provocando il “fuggi-fuggi” dei candidati e dei cittadini che stavano assistendo all’incontro, e critiche al sindaco uscente e alla giunta Chittò per la scarsa manutenzione dei beni della città.
“Sembrerebbe comico se non fosse tragico – commenta con una nota il candidato sindaco di Sinistra Alternativa Giovanni Urro, presente ieri sera al dibattito -. Una dimora storica della città, antica e prestigiosa, peraltro una delle poche sale pubbliche ancora fruibili, che finisce allagata proprio durante il dibattito dei candidati sindaci! Ci chiediamo: che fine ha fatto la manutenzione dei beni della città? Sindaco Chittò, a che gioco giochiamo? Vogliamo trascurare la manutenzione dei luoghi pubblici per giustificare anche qui la loro svendita ai privati? Quanto tempo ancora volete distrarci con l’immaginifica Città della Salute mentre la città reale cade a pezzi?”. Rincara la dose il candidato sindaco del centrodestra Roberto Di Stefano: “La sospensione del dibattito a causa dell’allagamento della sala evidenzia in pieno la mala gestione dell’amministrazione comunale. La giunta Chittò, per quanto riguarda la manutenzione e la gestione dei propri servizi, fa letteralmente “acqua da tutte le parti”. L’imbarazzo dei presenti di fronte alla situazione di ieri è indicativo del malessere dei sestesi in merito a quest’amministrazione”.
Non se la passano meglio gli impianti sportivi, alla stessa ora in cui il confronto elettorale veniva interrotto per un acquazzone, si allagava la palestra della scuola  Marzabotto.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

‘Giacomo Matteotti. L’Italia migliore’, in auditorium BCC la presentazione del libro di Federico Fornaro

A cent’anni dalla morte di Giacomo Matteotti, Anpi Sesto San Giovanni, CGIL SPI Milano e …

Lascia un commento