Home » Lavoro » Occupazione, buone notizie dalla vendita diretta

Occupazione, buone notizie dalla vendita diretta

«I dati diffusi dall’Istat sulla disoccupazione fotografano uno scenario dove a sperimentare le maggiori difficoltà sono le persone con più di 50 anni, fascia demografica in cui si contano sempre più disoccupati. Persone che, a un’età in cui la pensione è ancora lontana, vedono chiudersi le porte del mercato del lavoro nonostante le competenze acquisite. La vendita diretta a domicilio, al contrario, queste porte le apre: non ci sono barriere d’ingresso e, anzi, l’esperienza spesso porta a diventare migliori venditori, in poco tempo». Così Ciro Sinatra, classe 1961, il presidente di Univendita, l’associazione di categoria che riunisce le più importanti aziende operanti nel settore della vendita diretta a domicilio in Italia. E rilancia: «Le 18 aziende associate Univendita ricercano per il 2017 oltre 15mila incaricati, nei settori più diversi: dagli elettrodomestici, agli alimentari, al benessere, ai viaggi. E forniscono tutti gli strumenti per crearsi una nuova carriera, a partire dalla formazione qualificata. Dopodiché il lavoro è il più meritocratico che esista: i risultati dipendono direttamente dall’impegno e dalla voglia di fare».
Le imprese associate a Univendita contano oltre 156mila collaboratori in tutta Italia e hanno realizzato nel 2016 un fatturato complessivo di 1 miliardo e 643 milioni di euro. Secondo i dati della Format Research (marzo 2017) la vendita diretta in Italia ha fatturato complessivamente 3,6 miliardi di euro nel 2016 e Univendita, con oltre 1,6 miliardi pari al 46% del valore dell’intero comparto, rappresenta quasi la metà del mercato.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Nuovi spazi di coworking gratuiti a Cinisello

Cofò, lo spazio di coworking inaugurato lo scorso marzo in Villa di Breme Forno a …

Lascia un commento