Home » Lavoro » GE ai lavoratori: abbandonate il presidio! Comune di Sesto: provocazione inaccettabile

GE ai lavoratori: abbandonate il presidio! Comune di Sesto: provocazione inaccettabile

Immagine tratta dal profilo Facebook Fiom Cgil Milano-

Lo scorso 22 aprile i lavoratori della General Electric di Sesto hanno ricevuto una lettera dell’azienda che intima loro di abbandonare il presidio, pena azioni civili e penali nei loro confronti.
“Questa lettera – commentano dall’Amministrazione comunale di Sesto San Giovanni – arriva dopo due settimane dall’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico durante il quale, alla presenza del Viceministro On. Bellanova, le parti avevano concordato un percorso ben preciso, con l’impegno da parte di General Electic a coinvolgere un advisor per identificare un investitore per l’area e a farlo in tempi rapidi”.
In questi giorni, infatti, l’Amministrazione comunale attendeva la convocazione di un nuovo incontro per aggiornamenti sul percorso concordato. “
Per tutta risposta, invece, arrivano queste lettere. L’Amministrazione Comunale ritiene questo atto un’autentica provocazione, frutto ancora una volta di un atteggiamento sprezzante nei confronti delle istituzioni (Ministero, Regione Lombardia, Città Metropolitana, Comune di Sesto) che da un anno e mezzo stanno lavorando insieme ai lavoratori e alle ooss per trovare una positiva soluzione per far ripartire la produzione nello stabilimento. Chiediamo quindi al Ministero un incontro urgente: anche le più grandi multinazionali del mondo devono rispettare le decisioni delle Istituzioni Italiane – sempre, e non solamente quando si tratta di ricevere finanziamenti per i loro progetti”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Imprese di Valore, concorso che premia le aziende più virtuose della Lombardia

Un concorso dedicato alle imprese che più si sono distinte in Lombardia e che oggi …

Lascia un commento