A Cinisello Comune e Università Bicocca aprono un nuovo spazio di coworking

Cofò, il primo spazio di coworking a Cinisello Balsamo per lavorare e formare imprese in condivisione, nasce dalla collaborazione fra il Comune e l’Università di Milano-Bicocca. Ad accoglierlo, la storica Villa di Breme Forno.
Lo spazio sarà inaugurato sabato 18 marzo e potrà ospitare in coworking liberi professionisti, associazioni, cooperative, piccole imprese e startup.
L’iniziativa, la prima di questo genere a Cinisello Balsamo, ha ottenuto un finanziamento di oltre 100 mila euro a seguito della partecipazione del Comune come Ente capofila al bando lanciato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale. Cofò è realizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e altre cinque realtà del territorio: MARSE, Il Torpedone, Acli Service Cooperativa, ACLI Lombardia e Codici.
Cofò si trova all’interno di Villa Forno e ha una dimensione di 270 metri quadri: lo spazio dedicato al co-lavoro metterà a disposizione dei coworkers non solo scrivanie attrezzate e dotate di connessione wi-fi, ma anche aree comuni fra cui una sala per riunioni e corsi di formazione, piccoli uffici, una segreteria, un’area pranzo per i momenti di relax e un dehors all’aperto in giardino.
«È un progetto innovativo che ci vede ancora una volta protagonisti insieme all’Università – ha dichiarato Siria Trezzi, Sindaco di Cinisello Balsamo – nonché una grande opportunità di sviluppo e crescita per la nostra città che permetterà di valorizzare l’imprenditorialità giovanile, il rapporto con le imprese locali e favorire proficui scambi con l’Europa».
«Cofò sarà un laboratorio di creatività di saperi – ha aggiunto Cristina Messa, Rettore dell’Università di Milano-Bicocca – che si concentrerà sul saper fare e sul trasferimento di conoscenze e competenze. È un progetto immaginato per i giovani, per favorire la voglia di aggregazione e condivisione di esperienze e idee: un’iniziativa realizzata insieme al Comune di Cinisello Balsamo per offrire nuove opportunità alle esigenze di crescita dei giovani startuppers e alla diffusione dell’innovazione fra le piccole e medie imprese».
Per diventare uno dei coworkers di Cofò, nella prima fase di lancio del progetto occorrerà rispondere alla call for participation “Coworker for Cofò”, aperta fino al 31 marzo e indirizzata a tutti coloro che hanno un’età compresa tra i 18 e i 35 anni, un progetto da sviluppare, dimostrano una forte motivazione e vogliono contribuire allo sviluppo del coworking con idee e proposte su eventi, corsi e workshop. La partecipazione al progetto è gratuita fino al 31 luglio 2017.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il talento dei giovani dei centri CNOS FAP protagonista dell’Esposizione dei Capolavori

Il Centro di Formazione Professionale dei Salesiani di Sesto San Giovanni ospiterà l’Esposizione dei Capolavori …

Lascia un commento