Aggressione al vigile, Sesto nel Cuore: ecco quanto è difficile la situazione lavorativa degli agenti

E’ un giovane italiano con diversi precedenti penali, l’uomo che ieri sera, sceso da un autobus, ha aggredito quattro agenti della Polizia Locale di Sesto San Giovanni. Uno degli agenti, colpito alla testa, è stato trasportato a Niguarda per la forte commozione cerebrale.
L’episodio è avvenuto ieri sera sul piazzale della stazione ferroviaria di Sesto. L’uomo è ora in attesa del processo per direttissima che si svolgerà in giornata al Tribunale di Monza.
Torna al centro del dibattito, anche politico, il tema della sicurezza. Il candidato sindaco del Polo Civico Gianpaolo Caponi sulla sua pagina facebook scrive: Speriamo che questa aggressione sia solo un episodio circoscritto, e auguriamo all’agente coinvolto di rimettersi al più presto. L’amministrazione cerchi di tutelare e cerchi di far lavorare questi agenti nelle migliori condizioni possibili. Questo ennesimo brutto episodio dimostra quanto sia difficile la loro situazione lavorativa. L’amministrazione di Sesto San Giovanni nei giorni scorsi ha anche polemizzato con le forze di Polizia locali, additando in un comunicato, a firma Chittò, una parte degli agenti come “vergognosi”, utilizzando parole durissime e incomprensibili per delle loro legittime scelte sindacali . L’accadimento di stasera è solo un caso, ma rende bene l’idea dove stia la ragione e dove stia la miopia”.

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il Gigante festeggia 50 anni e cerca giovani da assumere

Il gruppo ‘Supermercati il Gigante’ festeggia i cinquant’anni. Il primo punto vendita fu aperto a …

Lascia un commento