Home » Cronaca » Trasporti » Tagli al trasporto pubblico locale, mozione della conferenza metropolitana dei Sindaci

Tagli al trasporto pubblico locale, mozione della conferenza metropolitana dei Sindaci

La Conferenza metropolitana dei Sindaci ha votato, con una sola astensione, una mozione che impegna politicamente il Sindaco metropolitano, Giuseppe Sala, e la consigliera delegata alla mobilità, Siria Trezzi, ad avviare un confronto con la Regione per scongiurare qualsiasi taglio al trasporto pubblico locale e ad attivarsi affinché il Governo riassegni risorse e finanziamenti statali funzionali allo svolgimento dei servizi di Trasporto Pubblico Locale metropolitano; infine, ad adoperarsi affinché la Regione Lombardia metta a disposizione dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale della Città metropolitana di Milano, Monza e Brianza, Pavia e Lodi, le risorse necessarie perché il servizio offerto sia adeguato alle esigenze di mobilità della Brianza e dei comuni del milanese.
I tagli alle corse avviati dal 1° Febbraio comportano infatti una riduzione del 9,4% delle percorrenze 2016, pari a circa 750.000 km/anno in meno, attraverso la soppressione della linea Z 225 Nova Milanese – Cinisello Balsamo – Sesto S. Giovanni e della linea Z 227 Lissone – Muggiò – Cinisello Balsamo – Sesto San Giovanni, su cui viaggiano ogni giorno oltre 4000 passeggeri. Una situazione che mette in luce le criticità di avviamento dell’Agenzia per il TPL, nata con il compito di programmare, organizzare e promuovere i servizi di trasporto in maniera integrata all’interno del bacino metropolitano. “Il tema del trasporto pubblico locale rappresenta la chiave di volta per la gestione metropolitana di problemi come l’inquinamento e la mobilità che sono, per loro natura, di area vasta. La Città metropolitana è dunque il luogo dove affrontare, discutere e decidere su questi problemi, cercando una soluzione condivisa con tutti i Comuni del territorio. Non solo non possiamo più tagliare ma bisogna aumentare in maniera consistente i finanziamenti al trasporto pubblico locale”. Questo il commento della vicesindaca metropolitana, Arianna Censi.
“Quello votato oggi è un atto di indirizzo politico molto importante, poiché si chiede di permettere all’Agenzia per il TPL metropolitano di avere il tempo necessario ad elaborare delle proposte coerenti e ragionate di riorganizzazione del trasporto pubblico locale senza fare tagli indiscriminati”. Questo il commento della consigliera delegata alla mobilità, Siria Trezzi.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Terminato lo sciopero dei trasporti

Venerdì nero nelle maggiori città italiane per una raffica di scioperi che riguardano trasporti, sanità …

Lascia un commento