Comunali 2017, Penati forse abbandona il campo

Corrono voci della rinuncia di Filippo Penati a presiedere il neo Comitato Civico Popolare per Sesto, di cui é stato il principale ispiratore.  I suoi adepti, per dirla con Totò, potrebbero urlare: “siamo uomini o caporali?”.
Evidentemente, Penati ha scelto di arrendersi, prima ancora che la fase cruciale della campagna elettorale entri nel vivo. Una decisione, la sua che, qualora si avverasse, spiazzerebbe in un sol colpo quanti avevano raccolto il suo invito a far parte del suo comitato.
Come (e cosa) faranno adesso, i seguaci di Penati, a ritornare sui loro passi, magari chiedendo ospitalità ad altri? Scartata l’idea di mettersi ugualmente in proprio, per mancanza di materia prima (voti e credibilità), cos’altro potrebbero inventarsi pur di rimanere in pista? Oddio, potrebbero anche tentare di proseguire il progetto iniziale, ma subito dopo la campagna elettorale, senza riportare qualche apprezzabile risultato, rimarrebbero certamente soli e con le pive nel sacco.
Una storia, questa, che in primo luogo, si potrebbe spiegare con l’iniziale richiesta di Penati al PD sestese, di procedere con le primarie per la scelta del candidato sindaco. Dopodiché, di fronte al deciso rifiuto del PD – per il quale il candidato sindaco è rimasta la Chittò – l’ex esponente di primo piano ha dovuto prenderne atto, adeguandosi. Il che avrebbe messo Penati – quasi isolato – in condizioni difficili.
Come poi é avvenuto, Penati ha tentato ugualmente di crearsi uno spazio autonomo, procedendo così alla costituzione del suo Comitato Civico Popolare. La piega dei successivi avvenimenti, poi, probabilmente, non lo ha del tutto convinto e dunque ne é seguita la sua rinuncia.

Elezioni comunali 2
A quanto già scritto, voglio aggiungere qualcosa: nessuno deve pensare che gli eventuali voti che avrebbe preso il Polo Civico di Penati, pochi o tanti, possano andare alla Chittò. Questo, difficilmente si avvererà. Ecco perché, si potrebbe consigliare agli orfani di Penati, di fare un ulteriore sforzo, per aggiungere i loro voti al Polo Civico di Sesto nel Cuore+Cittadini di Sesto + Cittaviva. Potrebbero così essere determinanti ed essere riconosciuti come vincitori, entrando a pieno titolo nell’assegnazione finale degli incarichi. Unica cosa che a questo punto, non potrebbero mai fare, sarebbe quella di dettare condizioni per la loro entrata nel Polo Civico. Ci pensino bene, prima di buttare a mare l’acqua sporca e il bambino!

Mario Guerrisi

 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Nuovo coordinamento di FDI della provincia di Milano

Si è riunito lunedì 5 febbraio il nuovo coordinamento di Fratelli d’Italia della provincia di …

Lascia un commento