Terremoto, 281 volontari di protezione civile partiti dalla Lombardia

281 volontari di Protezione civile e 54 i mezzi speciali sono partiti dalla Lombardia in questi tra ieri e
stamattina per raggiungere le zone terremotate e affrontare l’emergenza neve nelle Marche e in Abruzzo. Degli operatori già partiti, 40 sono della colonna mobile regionale e di Sea-Malpensa e si sono recati a Montorio al Vomano (Teramo) e L’Aquila; 6 sono partiti da Bergamo per L’Aquila; 78 da Brescia per Visso (Macerata); 20 dalla provincia di Como per Campotosto e Capitignano (L’Aquila); 17 da Cremona per L’Aquila; 13 da Lecco per Ussita (Macerata); 40 da Monza e Brianza per San
Severino Marche (Macerata); 37 da Mantova per Ussita (Macerata) e Capitignano (L’Aquila); 20 da Pavia per Visso (Macerata) e 10 da Varese per Capitignano (L’Aquila). “Altri 136 probabilmente partiranno da Sondrio, da Milano, Brescia e Varese questo pomeriggio, con
pale a mano e altri 13 mezzi antineve – spiega l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, che sta coordinando le partenze dalla Sala operativa
della Protezione civile -. I nostri connazionali colpiti dal sisma e dalle grandi nevicate di questi giorni non sono soli. I lombardi sono vicini a loro, sia con il cuore che con la grande concretezza dei
volontari della Protezione civile”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Aned, tutte le iniziative del Giorno della Memoria

Fitto programma di iniziative della sezione Sesto Monza di ANED per la commemorazione del Giorno …

Lascia un commento