Portogallo, lutto per morte Mario Soares

All’età di novantun anni se n’é andato Mario Soares, leader dei socialisti portoghesi.
Soares fu due volte primo ministro, dal 1976 al 1978 e dal 1983 al 1985, due volte presidente della Repubblica, ministro degli Esteri e ministro senza portafoglio nel primo governo dopo la fine della dittatura.
Chi ha un certa età ricorderà sicuramente la rivoluzione dei garofani del 1974 a Lisbona che decretò la fine di una lunga dittatura di ispirazione fascista e che anticipò di un anno la fine di un’analoga dittatura che opprimeva la Spagna da più di quaranta anni. Soares era molto grato ai socialisti italiani, come anche il suo omologo spagnolo Felipe Gonzales, per la solidarietà, non solo verbale, che gli era stata manifestata.
Quando approfittando della debolezza della giovane democrazia portoghese alcuni elementi delle forze armate appoggiati dal partito comunista di Alvaro Cunhal tentarono un colpo di stato con l’obiettivo di trasformare il Portogallo in una specie di Cuba europea la posizione dei socialisti guidati da Soares fu nettissima in difesa della libertà e della democrazia parlamentare appena conquistata.
Quando Craxi divenne segretario del PSI, il primo approdo politico fu cercato proprio nel socialismo europeo. Ci furono diverse iniziative con i leader del socialismo europeo. Tra loro Mario Soares, oltre naturalmente a Felipe Gonzales, Willy Brandt, Francois Mitterand ed altri.
Nei rapporti sempre positivi, instaurati già durante l’esilio, coi socialisti italiani, va in particolare ricordata la sincera amicizia che egli mostrò sempre nei confronti di Bettino Craxi. E’ bene ricordare una sua visita ad Hammamet quando Craxi, colpito da provvedimenti giudiziari, era considerato da molti un intoccabile. Sfidò la fobia giustizialista imperante allora per essere vicino ad un amico al quale doveva qualche pubblico riconoscimento. Anche per questo coraggio e per questa coerenza è giusto oggi ricordarlo ed onorarlo come merita.

Ciemme

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Regionali: Confcommercio Lombardia incontra i candidati presidente

In vista delle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, venerdì 20 gennaio il presidente …

Lascia un commento