Grande emozione e partecipazione per l’arrivo dei Magi

Il cielo limpido e il vento gelido hanno accompagnato venerdì 6 gennaio il tradizionale cammino dei Re Magi lungo le vie di Sesto San Giovanni. Numerosi e entusiasti i figuranti in costume che hanno partecipato insieme ai volontari della associazione ‘Comitato per il presepe di Sesto’ , rendendo anche questa decima edizione un grande successo. Partito dalla chiesa di San Giuseppe il corteo dei Magi ha attraversato alcuni punti salienti della città, fino all’emozionante momento conclusivo sul sagrato della basilica di Santo Stefano, dove in mezzo alla suggestiva ricostruzione del borgo di Betlemme, i Magi hanno portato a Gesù i loro doni: oro, incenso e mirra. Grande lo stupore e la gioia negli occhi dei tanti bambini presenti insieme alle loro famiglie.
“Sono dieci anni che celebriamo questa festa per promuovere e custodire il Presepe – spiega Angela Tittaferrante, presidente dell’associazione Comitato per il presepe -. Non è solo una tradizione. Significa celebrare il Mistero del Natale. Di fronte alla capanna – continua – contempliamo il volto umano di Dio nella bellezza di un bambino. Con questo evento della rievocazione della nascita di Gesù, teniamo vivo il legame della solidarietà e dell’amicizia e rendiamo più bella la nostra città”.
Proprio in occasione di questo decimo anniversario di attività l’associazione ha ricevuto lo scorso 4 dicembre la benedizione dal cardinale Angelo Scola attraverso la quale l’arcivescovo Scola ha espresso “viva gratitudine per l’opera attenta e appassionata realizzata nella città. Auguro ogni bene a tutti coloro che si prodigano per questa testimonianza di fede e di cuore Li benedico”.
Ma per la riuscita di una così imponente e particolare rievocazione tanti sono i nomi e i volti da ringraziare: dal prevosto della parrocchia di Santo Stefano Don Roberto Davanzo, per la prima volta all’evento dell’Arrivo dei Magi, al decano don Leone Nuzzolesi della chiesa di San Giuseppe – da qui ha preso il via il corteo dei Magi – dai parroci don Carlo Confalonieri, don Stefano Croci, al Comune di Sesto e alle autorità presenti.
“Per la realizzazione – spiega Tittaferrante – abbiamo avuto un grande aiuto da tante persone e associazioni: la squadra della Polizia municipale con il personale in alta uniforme, l’Associazione nazionale Carabinieri, i Carabinieri, gli amici della S.O.S di Sesto, SestoProloco, gli amici dell’Oratorio Sant’Andrea, delle parrocchie S.s. Redentore e Santa Maria Ausiliatrice, gli amici dell’Oratorio s. Luigi per i costumi, gli amici del Centro Tenebiaco, gli scout di Sesto, Il maneggio Erbastro che ha portato cavalli e cavalieri. Una menzione va anche ai fotografi Romano, Giovanni, e Giulio dell’associazione Freecamera, a Monica Pavesi. A Claudia Cavallari di “Profumo di Viaggi” per l’allestimento della scena delle nozze di Cana. Un grazie particolare va alla famiglia che ha rappresentato la natività e agli amici della parrocchia di San Giorgio alle Ferriere per la dolce atmosfera della capanna di Betlemme e per gli artigiani del borgo.
Ricordo gli amici che hanno allestito la mostra dei Presepi alla chiesa dell’Assunta, mostra che rimarrà aperta per un’altra settimana, e la mostra dei Presepi premiati presso la Casa delle Associazioni.
Un grazie particolare va agli Alpini della sezione Monte Ortigara che ci ristora con il vin Brulè e la cioccolata calda e un grazie agli sponsor senza i quali non avremmo potuto sostenere le spese dell’evento”.
Ma la festa continua, il prossimo 5 febbraio il Grand Hotel Villa Torretta ospiterà la cerimonia di premiazione del concorso “Le vie del Presepe”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Le stelle di Ottavio Fabbri in mostra per sostenere Villa Ghirlanda

È in arrivo nelle sale di Villa Ghirlanda la mostra di un artista poliedrico di …

Lascia un commento