Ordinanza anti-accattonaggio, Di Stefano (FI): fumo negli occhi

Fa discutere la recente ordinanza del sindaco di Sesto San Giovanni per combattere l’accattonaggio in città (vai all’articolo), fenomeno evidentemente non spontaneo, ma organizzato e pianificato. A prendere la parola, all’opposizione, è Roberto Di Stefano (FI), che definisce il provvedimento ottimo ma inutile. “Si tratta di fumo negli occhi per coprire anni d’accoglienza indiscriminata voluta dal PD – commenta il vicepresidente del consiglio comunale forzista -. Tralasciando il fatto che l’accattonaggio non è più reato da 17 anni, vorremmo capire “chi verrà multato”. Chi sta accattonando? Ovviamente, salvo qualche rarissimo caso, risulterà nullatenente, senza fissa dimora e dato che per il 90% sono stranieri risulterà anche clandestino. Il risultato sarà dei più deludenti, in termini di sanzioni pecuniarie (l’ordinanza prevede sanzioni da 25 a 500 euro, ndr). E nemmeno servirà a combattere il fenomeno: non si può di sanzionare un comportamento che non va contro nessuna legge. Otterremo solo che il sanzionato si sposterà di qualche metro”.
Di Stefano si sofferma poi sul tema controllo: “Chi accattona – prosegue Di Stefano – è quasi sempre straniero o rom. Un caso per tutti la famiglia al completo, bimbe incluse, che ormai staziona da anni davanti ad un supermercato di Sesto. Le bimbe chiedono l’elemosina ai clienti del supermercato. Da anni, non da giorni. Un caso noto ma mai controllato da nessuno, nonostante qui si configuri il reato di sfruttamento di minore. Ed è solo uno dei tanti, fino ad oggi ignorati e tollerati. Adesso che i cittadini sono esasperati compare l’ordinanza. Come al solito – conclude Di Stefano – siamo al proclama pre-elezioni: ricordo che è il PD ad insistere sull’accoglienza indiscriminata che finisce con il fornire manodopera al crimine. Date più poteri e più mezzi a Polizia e Carabinieri, solo così potremo risolvere il problema”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Primarie PD, costituito a Sesto il Comitato per Elly Schlein

Giovedì 2 febbraio è stato costituito a Sesto San Giovanni il comitato in favore della candidatura …

Lascia un commento