Ancora aperta la questione meridionale, ponte sullo stretto di Messina: sì o no?

 

Ricordatevi e ricordiamoci che la questione del Mezzogiorno non é stata mai affrontata come si doveva, preferendo invece lo Stato buttare soldi a palate, senza però ottenere sufficienti risultati positivi.
Probabilmente, una delle cause che non ha mai permesso di sollevare le sorti del nostro meridione, é stata proprio la mancanza di collegamenti stradali e ferroviari per unire il Sud con il Nord d’Italia.
Tuttavia sono stati risolti alcuni problemi stradali. Non so se vi siete accorti dell’efficiente autostrada, perfettamente rinnovata dai confini della Calabria e fino allo Stretto di Messina. Al completamento dell’opera, manca ancora la parte che va da Salerno a Cosenza: una volta ultimata, per completare un moderno e utile collegamento con la Sicilia, mancherebbe soltanto la realizzazione del Ponte di Messina.
Ora, lascio a tutti voi, il duro confronto messo in piedi per contrastare proprio la costruzione del Ponte sullo Stretto tra Sicilia e Calabria.
Sull’argomento, chi riesce, farebbe bene a metterci testa e ragioni con una visione d’assieme del territorio italiano. Si pensi, ad esempio, a quante opportunità potrebbero aprirsi, alle popolazioni del nord e soprattutto a quelle del sud, ma anche ai milioni di stranieri, che vorrebbero visitare luoghi bellissimi della Calabria e Sicilia. E invece, fino a oggi, non hanno potuto farlo, proprio per la mancanza di adeguati collegamenti stradali o per l’eccessiva inadeguatezza o pericolosità di spingersi verso il nostro sud.
Quanto ai finanziamenti, sapete anche che il mercato finanziario e degli investimenti, permetterebbe di ricorrere al settore privato italiano e straniero.
Pensateci, ricordandovi però che, di fronte a una perenne mancanza di posti di lavoro e ad una economia che da anni ci tiene in apprensione, non sempre bisogna solo inveire, urlando contro la Luna!

M.G. 

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Regionali: Confcommercio Lombardia incontra i candidati presidente

In vista delle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, venerdì 20 gennaio il presidente …

Lascia un commento