Home » Cronaca » Ge, bloccati fino al 30 settembre i licenziamenti

Ge, bloccati fino al 30 settembre i licenziamenti

Mobilità scongiurata, almeno per i prossimi sessanta giorni per i lavotori dello stabilimento sestese ex Alstom Power. «E’ sicuramente una conquista sindacale – commenta Giuseppe Mansolillo, segretario FIM-CISL Milano Metropoli –. Anche se purtroppo non siamo riusciti a ottenere la chiusura della mobilità posticipata, grazie al grande impegno dei lavoratori e delle Istituzioni, siamo riusciti a fermare i licenziamenti fino al 30 settembre. Ribadisco, il risultato è stato ottenuto grazie alla tenuta dei lavoratori, non ultimo con lo sciopero dei giorni scorsi. Ora l’azienda deve fare un grande gesto di responsabilità verso le persone ma anche verso il territorio».
Intanto, il prossimo 6 settembre, a Roma si terrà un nuovo incontro al Ministero per lo Sviluppo economico. «Confidiamo sull’incontro al Mise – aggiunge Mansolillo -. Ci aspettiamo che mantenga la posizione di questi mesi. La nostra posizione è sempre la stessa: no ai licenziamenti, sì a cercare soluzioni in grado di privilegiare la continuità occupazionale».
In questi giorni nello stabilimento di viale Edison rimane il presidio permanente dei lavoratori, alcuni dei quali al lavoro su una commessa residuale. «Poca cosa – puntualizza Mansolillo – considerato che parliamo di uno stabilimento di 120 persone. Ribadisco: l’obiettivo resta il mantenimento del sito produttivo di Sesto San Giovanni».
Un obiettivo che sarà rilanciato nell’incontro di settembre a Roma con i rappresentanti del governo e il sabato successivo nel corso della iniziativa pubblica sul ruolo delle multinazionali.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Il mondo degli eventi manifesta davanti a Palazzo Chigi: settore in ginocchio

Il settore dell’industria dei congressi e dei convegni chiede ascolto e attenzione a Governo e …

Lascia un commento