Home » Cronaca » Immigrati al campo base Expo, Regione Lombardia contraria

Immigrati al campo base Expo, Regione Lombardia contraria

“Apprendo dalle agenzie di stampa del vertice sull’immigrazione in Prefettura. La Regione Lombardia non è stata né informata, né invitata. E’ incredibile che la Regione Lombardia non sia
coinvolta su vicende di tale rilevanza per il nostro territorio”. Lo fa sapere il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, in relazione all’incontro che si è tenuto ieri mattina in Prefettura a Milano, nel quale il sindaco Beppe Sala si è confrontato sull’accoglienza dei migranti con il prefetto Alessandro Marangoni e il Capo del dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione del ministero dell’Interno, Mario Morcone.
Il Primo cittadino milanese ha fatto sapere che “dal primo settembre metteremo una prima quota di
migranti nel campo base di Expo”. Ipotesi respinta dal Governatore lombardo. “Ripeto e confermo la mia contrarietà all’arrivo di nuovi clandestini in Lombardia, in particolare all’ex campo base Expo – ribadisce Maroni -. La Regione farà quanto in suo potere per evitare questo nuovo scempio”.

“I sindaci di Milano e di Rho, d’accordo con il prefetto e il capo dipartimento Morcone – aggiunge l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali – hanno deciso di mandare 150 immigrati nell’ex campo base di Expo. Si preparino, perché mobiliteremo i cittadini e ci opporremo con ogni mezzo”.

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Caso Dentix, Ghilardi e Allevi si rivolgono al Presidente Fontana

Una lettera congiunta a firma dei primi cittadini di Cinisello Balsamo, Giacomo Ghilardi, e Monza, …

Lascia un commento