Sesto nel Cuore scrive al prefetto: violate le prerogative dei consigli comunali

Da sin. Lanzoni, Caponi, Tittaferrante
Da sin. Lanzoni, Caponi, Tittaferrante

Convocazioni in commissione con documenti fiume consegnati il venerdì antecedente alle commissioni del lunedì successivo; consiglieri delle opposizioni zittiti durante le sedute consiliari. A lanciare l’accusa dai banchi dell’opposizione è la lista civica Sesto nel Cuore. “Questi alcuni episodi accaduti nel palazzo comunale – spiega il capogruppo Gianpaolo Caponi – ma resi ancora più evidenti e preoccupanti da quanto accaduto nel corso del consiglio comunale del 13 giugno quando si è tentato di non far discutere una manifestazione d’intenti ex art.63 del Regolamento presentata dalla Lista Civica Sesto Nel Cuore avente ad oggetto lo scandaloso sperpero di soldi relativo al bando delle mense scolastiche. I continui tentativi della maggioranza – afferma Caponi – di ostacolare il lavoro e le prerogative deic sono inaccettabili, tant’è che ho informato il Prefetto di quanto accaduto”.
“Non solo – affermano all’unisono Gianpaolo Caponi, Angela Tittaferrante e Marco Lanzoni – nonostante tutti i gruppi consiliari, ad eccezione di uno, abbiano chiesto di creare uno spazio nel portale dedicato ai comunicati stampa di tutte le forze politiche, nulla è stato fatto; ad oggi l’unica voce e l’unico pensiero divulgato dal portale del comune, è solo quello della maggioranza e della giunta. Di certo – concludono Caponi, Tittaferrante e Lanzoni – se cercano di fermarci con questi metodi e zittirci, hanno sbagliato di grosso.”

Circa specchiosesto

Controlla Anche

Regionali: Confcommercio Lombardia incontra i candidati presidente

In vista delle elezioni regionali del 12 e 13 febbraio, venerdì 20 gennaio il presidente …

Lascia un commento